Guida alla visione di serie TV e film su smartphone

Film e serie TV non sono più una prerogativa di cinema e salotto: ecco come sfruttare al meglio il proprio smartphone per guardarli sul piccolissimo schermo, nel nostro test su Honor 10 e Honor View 10 Lite.

Johnson Honor 8X Black 1

Dal grande al piccolo fino al piccolissimo schermo: l'evoluzione del cinema e dei film si è sviluppata nella direzione di un rimpicciolimento dei dispositivi su cui godere dei propri prodotti di intrattenimento preferiti. Il primo passaggio ha portato alla nascita delle serie TV, negli ultimi anni fiorite per qualità e varietà dell'offerta, mentre il più recente salto verso tablet e smartphone per ora ha visto i social come mezzo per la creazione di un intrattenimento commisurato ad una fruizione rapida e in movimento.
In ciascuno di questi salti generazionali è interessante notare come il nuovo arrivato si sia sempre adattato all'offerta preesistente, mentre il percorso inverso non è stato quasi mai assimilato dai medium già disponibili sul mercato: le serie TV al cinema sono una rarità riservata ad alcune iniziative sporadiche mentre è quasi impensabile l'idea di sedersi in poltrona per vedere uno sketch pensato per Facebook o Instagram.

Leggi anche: Le 25 nuove serie TV più attese della stagione 2018/2019

Viceversa guardare un film o una serie TV su smartphone non solo è possibile, ma sempre più è divenuta una pratica facilitata da hardware di maggior qualità e applicazioni che hanno reso incredibilmente semplice accedere in qualsiasi istante a un catalogo sconfinato. Per fare il punto e capire come sfruttare al meglio il proprio smartphone abbiamo preso due dispositivi, l'Honor 10 e l'Honor View 10 Lite, e ci siamo divertiti a scaricare le migliori app a disposizione sul mercato. Il test è avvenuto ovviamente in ambiente Android ma gran parte delle app citate se non tutte, da Netflix e Amazon Prime in giù, possono essere reperite anche sull'App Store di Apple ed eseguite in ambiente iOS.

Gestione dei dati e della luminosità

Img 20181010 153315197

Guardare un film o una serie TV sul proprio smartphone a casa non rappresenta un grande problema dato che, oramai, quasi tutte le connessioni casalinghe non pongono limiti (apparenti) alla quantità di dati utilizzabili. In mobilità il discorso è un po' diverso e, nonostante molti abbonamenti prevedano tagli da 30GB, 40GB o 50GB, avere in testa quanto consumerete per ogni ora di streaming non è sbagliato. Su Netflix si parla di circa 0.7 GB per un'ora a qualità Media, che scendono a 0.3GB per la qualità Bassa, poco consigliabile considerando la risoluzione dei moderni smartphone, e 3GB per la qualità Alta. Su Amazon Prime Video si parla di 0.6 GB per la qualità Buona, 1.8 GB per quella Migliore e infine 5.8 GB per quella Massima, tutto sommato non necessaria su schermi di 5, 6 o 7 pollici. Diciamo quindi tra i 600 e i 700 MB per un'ora di intrattenimento con una resa decente.

Johnson Honor 8X Blue 3

Molti dei servizi che citeremo nell'articolo prevedono anche la possibilità di scaricare il video che si desidera guardare, così da non dover ricorrere al traffico dati e guardare ciò che si desidera anche quando in assenza di connessione, come a bordo di un aereo o all'interno di bunker antiatomico. Un elemento che spesso non viene tenuto in considerazione è quello della luminosità dello schermo: gran parte dei dispositivi seleziona automaticamente questo parametro in base alle condizioni di luce rilevate dalla telecamera frontale, ma per guardare un film o una serie TV, magari un horror molto buio, conviene sempre alzarla manualmente a discapito di qualche tacca della batteria. Ovviamente la grandezza dello schermo stesso risulta importantissima per una visione di qualità, per questo due telefoni come l'Honor 10 e l'Honor View 10 Lite rappresentano una scelta perfetta. Lo stesso discorso vale anche per l'audio: considerate le dimensioni, il loro impianto speaker è certamente superiore alle aspettative, ma per godersi al meglio qualcosa che non sia un episodio de I Griffin o una puntata di America's Next Drag Queen, è meglio affidarsi a qualcosa di dedicato come un buon paio di cuffie.

Leggi anche: The Simpsons Guy: Commento al crossover Simpson/Griffin

App a pagamento: Netflix, Amazon Prime Video, Now TV, Tim Vision e Rakuten

Img 20181010 153318356

Partire dalle app a pagamento vuol dire inevitabilmente parlare di Netflix (qui il download per Android): l'azienda statunitense ha nel tempo modificato il proprio modello di business puntando moltissimo sulle serie originali, come Stranger Things e Mindhunter guardando anche all'estero con i vari Dark e Narcos, e all'animazione con BoJack Horseman, tanto per fare l'esempio più celebrato. Restano alcuni dubbi sulle produzioni originali di film troppo spesso presi dal cestone delle offerte holliwoodiane, ma nel complesso il servizio si dimostra una scelta imprescindibile per chiunque voglia godersi una buonissima scelta su qualsiasi dispositivo, inclusi ovviamente gli smartphone Android. I prezzi variano invece in base al numero di dispositivi sui quali si vuole condividere l'account e alla qualità video a cui si vuole accedere: partono da 7,99 euro al mese per arrivare a 13,99 euro al mese per avere il 4K.

Leggi anche: Stranger Things 2: oltre nostalgia, la conferma di uno dei pochi veri fenomeni di questo decennio

Img 20181010 153219823

Amazon Prime Video (qui il download per Android) parte da un presupposto differente: il colosso americano offre la sua libreria video agli abbonati Prime (36 euro all'anno), quindi il servizio è un pezzo di un prodotto più grande e articolato. Ciononostante nel tempo la scelta è cresciuta e oggi conta alcune proprietà intellettuali interessanti, da American Gods a The Man in the High Castle, senza dimenticarsi i vari Vikings, The Gran Tour e compagnia, ma soprattutto è stato fatto un buon lavoro per migliorare il player, inizialmente non esaltante.

Leggi anche:

Tutti I Ticket

Se Netflix e Amazon Prime possono in qualche modo essere accostati come servizi, Now TV è invece una bestia differente: sempre disponibile su diverse piattaforme (qui il download per Android) offre il bouquet di Sky in streaming anziché via satellite, rimodulandolo in diversi pacchetti che possono essere acquistati singolarmente. Si passa quindi da serie TV come The Walking Dead e Il trono di spade al catalogo di Sky Cinema, invece non esaltante negli ultimi anni, fino ad arrivare all'intrettanimento con i vari X-Factor e allo sport con la Formula 1, la Serie A Tim e l'UEFA Champions League. Ovviamente un'offerta così tentacolare ha suggerito una politica di prezzi molto diversa con "ticket" da 9,90 euro a salire. Quello per lo sport viene 29,90 euro al mese. Citiamo per completezza anche Tim Vision (qui il download per Android) e Rakuten TV (qui il download per Android): il primo ha alcune chicche come l'eccellente The Handmaid's Tale, il secondo invece ha un ottimo catalogo da cui attingere comprando i singoli contenuti, parecchie novità e molto spesso delle buone offerte per passare una serata davanti a un film senza svenarsi.

Leggi anche: Recensione The Walking Dead 9x01: andare avanti guardando indietro

App gratuite: VVVVID, Crunchyroll, Rai Play, Mediaset e un paio di bonus

Vvvvid Tnnhbld

Inutile girarci attorno: pagando si ottiene l'intrattenimento migliore, tanto in salotto quanto in mobilità. Per chi però non volesse spendere (oppure per chi desiderasse qualche alternativa gratuita) ci sono alcune interessanti opzioni. VVVVID (qui il download Android) offre ad esempio un vasto catalogo (legale) di film, serie TV e anime da guardare senza dover aprire il portafogli. Le scelte non sono tutte nuovissime o ugualmente interessanti, ma spulciando qualcosa si trova, soprattutto sul fronte dell'animazione giapponese. L'anima social di questa particolare app la rende inoltre una community di appassionati, oltre che un servizio di streaming.

Img 20181010 153403524

A tal proposito, Crunchyroll (qui il download per Android) non può mancare sui dispositivi di chi vuole vedere gli ultimi anime in streaming. Dispone anche di una modalità in abbonamento, senza pubblicità e con una selezione più vasta, ma anche se versare un euro ci si può divertire molto, molto a lungo. Rai Play (qui il download per Android) e Mediaset Play (qui il download per Android) fanno invece quanto i nomi dei servizi promettono: mettono a disposizione il meglio della programmazione dei due colossi televisivi italiani. Non permettono di guardare nulla, se non qualche trailer, app come IMDB (qui il download per Android), una vera e propria enciclopedia sul film e serie TV con tanto di recensioni degli utenti e ultime notizie, e Just Watch (qui il download per Android) che spiega dove trovare quel singolo film o quella serie TV che tanto vogliamo vedere, all'interno del mare magnum di servizi di cui abbiamo parlato finora.

Guida alla visione di serie TV e film su...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Le 25 nuove serie TV più attese della stagione 2018/2019
30 serie TV perfette per il binge-watching