Cristina D’Avena a Lucca 2019: “La casa di Carta? Non potevo crederci!"

Intervista video a Cristina D'Avena: a Lucca Comics 2019 si parla di sigle di cartoni animati, di Licia e de La casa di carta!

INTERVISTA di 07/11/2019
Cristina D'Avena in Love Me Licia
Cristina D'Avena in Love Me Licia

La voce di Cristina D'Avena è, e rimarrà, scolpita per sempre nella memoria di una generazione che, durante gli anni '80 e '90, aspettava le 16:00 per guardare Bim Bum Bam tra un compito di scuola e l'altro. Una generazione per la quale "Un giorno di pioggia Andrea e Giuliano incontrano Licia per caso" fosse un fatto assodato e che cantavano "Memole è il nome mio, folletto sono io" per dare spettacolo alle cene tra parenti.

Dobbiamo riconoscerlo, la cantante ha segnato la nostra infanzia, è entrata nei nostri cuori di bimbi per non uscirne mai più e, a Lucca Comics and Games 2019, è stata, per la gioia di tutti, protagonista di un evento speciale organizzato da Mediaset Play sulle serie cult ispirate a Kiss Me Licia e su quelle originali come Arriva Cristina, Cristina e le altre, pezzi di storia della tv degli anni novanta. La D'Avena ha anche risposto a qualche curiosità che ci attanagliava da anni non sbilanciandosi più di tanto sui suoi progetti futuri ma promettendo tante e interessanti novità a breve.

Le sigle del cuore

Cristina Davena Studio Ead2Gch
Cristina D'Avena al microfono

Tutti abbiamo una sigla del cuore, una che ci ricorda prepotentemente un periodo ben preciso della nostra giovinezza, una sigla che, mettiamoci l'anima in pace, continuerà a riecheggiare nella nostra mente anche negli anni a venire, probabilmente fino alla vecchiaia. Anche Cristina D'Avena ne ha una? Una a cui a legato un particolare ricordo? "Le sigle che porto nel cuore sono varie, ma Bambino Pinocchio è stata la mia prima sigla, avevo diciotto anni e mi ricordo ancora che mi chiamarono per registrare il pezzo con Augusto Martelli, era la mia prima esperienza da sola dopo il coro dell' Antoniano. Ero sola davanti al microfono e avevo una paura di sbagliare che non ti dico:" Un altra canzone, però, le è rimasta nel cuore: "Licia. Licia è stata per me una sigla importante, sopratutto perché mi hanno conosciuta attraverso di lei."

Le star di Love Me Licia: Manuel De Peppe, Cristina D'Avena e Pasquale Finicelli
Le star di Love Me Licia: Manuel De Peppe, Cristina D'Avena e Pasquale Finicelli

Cristina, La casa di carta e le serie tv

La casa di carta: Ursula Corbero e Alvaro Morte in una foto
La casa di carta: Ursula Corbero e Alvaro Morte in una foto

Ultimamente abbiamo visto Cristina D'Avena indossare la tuta rossa de La casa di carta per un video promozionale di Netflix, quali saranno quindi le sue serie preferite? "La casa di carta. la seguivo e, infatti, quando mi hanno contattata non ci credevo, pensavo fosse uno scherzo. E invece è stato un po' un colpo al cuore, non me lo aspettavo. E' sicuramente una delle mie serie preferite e sono felice di averne fatto parte con una canzone."

Alzi la mano chi, comunque, non la ricorda nei panni di Licia. Nessuno? Beh, se avete veramente vissuto gli anni ottanta e novanta non potete non aver visto almeno una delle fiction Mediaset che la vedevano protagonista: Love me Licia, Licia dolce Licia, Arriva Cristina e tante altre. Nei panni della giovane e delicata Licia l'abbiamo vista contesa da Mirko e Satomi e ad avere la meglio è stato, come nell'opera originale, il bravo ragazzo dal ciuffo rosso. Cristina, invece, chi avrebbe preferito tra i due? Le abbiamo chiesto anche questo e per scoprirle la risposta date un'occhiata alla nostra intervista video.