Sono del 1985 ma l'anno più importante, quello che ha finito per orientare molte delle mie scelte successive, è stato il 1999. Non ancora quattordicenne, nel contesto della tradizionale arena estiva della città in cui sono nato, ho assistito nel giro di pochi giorni alle proiezioni di Magnolia e Fight Club. Da quel momento la mia vita è davvero cambiata: la fino ad allora embrionale passione per la settima arte ha iniziato a sprigionarsi in maniera sempre più forte e, al termine del liceo, ho percepito chiaramente che per me non c'era altra possibilità all'infuori dello studiare cinema all'università. Più avanti, mi sono laureato e ho conseguito un dottorato di ricerca specializzandomi sul linguaggio cinematografico statunitense contemporaneo (con un focus sullo stesso Magnolia). Sono giornalista pubblicista, scrivo di cinema in vari ambiti da quando ho 18 anni e lavoro a Movieplayer.it ormai dal 2015. A spingermi ancora, come da ragazzo, è l'amore per la settima arte.

News e articoli


Billions 4, la recensione: Paul Giamatti e Damian Lewis in cerca di vendetta

11 giorni fa

Le Grand Bal, la recensione: un inno alla danza e alla vita

2 settimane fa

Sarah e Saleem, la recensione: Gerusalemme e l'amore proibito

4 settimane fa

Free solo, la recensione: Alex Honnold e l'ossessione della scalata perfetta

7 settimane fa

L'eroe, la recensione: Salvatore Esposito e il mistero del bimbo scomparso

2 mesi fa