L'ultimo esorcismo

2010, Thriller

Woody Allen, John Lennon, femministe ed esorcisti al cinema

Il nuovo film di Woody Allen è tra i titoli di punta del primo weekend cinematografico di dicembre, ma questa settimana debuttano anche il delizioso Tornando a casa per Natale, Nowhere Boy, We Want Sex, Jackass 3D, L'ultimo esorcismo e la commedia Tre all'improvviso.

C'è solo l'imbarazzo della scelta, per il primo fine settimana cinematografico di dicembre, con un carnet di uscite davvero ricco e dedicato a tutti i target di pubblico. C'è l'horror, c'è il disimpegno - sia quello più cerebrale di Woody Allen, che quello più "fisico" di Johnny Knoxville - ma c'è anche spazio per i cartoon, la rom com con Katherine Heigl e last but not least, un film natalizio diverso dai "classici" del genere, ma non per questo meno valido. Tornando a casa per Natale è un film del norvegese Bent Hamer su alcune storie umane che si intrecciano tra loro durante le feste, tra desideri, illusioni e piccole messinscene.
Dal Nord-Europa ci spostiamo in Gran Bretagna per un tris di film di sicuro interesse, tra i quali spicca Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni, di Woody Allen, una commedia interpretata da un cast stellare nel quale figurano Naomi Watts, Josh Brolin, Anthony Hopkins, Antonio Banderas e la splendida Freida Pinto.
Sempre dalla Terra d'Albione, ad affiancare il film del regista newyorkese arrivano i due biopic We Want Sex e Nowhere Boy. Il primo è diretto da Nigel Cole e racconta la protesta delle operaie della Ford di Dagenham, nel 1968, mentre il secondo è ambientato a Liverpool negli anni '50, e segue il giovane John Lennon nei primi passi del suo leggendario percorso artistico. Ad interpretare Lennon, in questo film di Sam Taylor Wood, è stato chiamato Aaron Johnson.
Ironia e dramma si fondono con equilibrio ne Il responsabile delle risorse umane, diretto da Eran Riklis e già vincitore del Premio del Pubblico a Locarno 2010. E' la storia del responsabile delle risorse umane di un panificio di Gerusalemme, che oltre ad una grave crisi personale, si ritrova a dover risolvere una questione legata alla scomparsa improvvisa quanto tragica di una dipendente dell'azienda.

Si cambia registro con due film diversissimi, ma entrambi all'insegna del disimpegno: in Tre all'improvviso la bella Katherine Heigl si ritrova a dover badare alla piccola Sophie, la figlia di due amici morti in circostanze tragiche, e insieme ad un altro amico della coppia, che lei ha sempre detestato. In Jackass 3-D invece, Johnny Knoxville e la sua gang di stuntman, trascinano lo spettatore in una nuova girandola di scherzacci e imprese spericolate, resa ancora più adrenalinica dal 3D.
Altrettanto indiavolato - ma con l'aggiunta di una generosa dose di zolfo - è l'horror L'ultimo esorcismo, diretto da Daniel Stamm. Al centro della vicenda, un fattore della Louisiana che si rivolge al carismatico Cotton Marcus perchè è convinto che sua figlia sia posseduta dal diavolo.

Prima di lasciarvi ai dettagli sui film in uscita, segnaliamo infine il debutto del cartoon Mia e il Migù, diretto da Jacques-Remy Girerd e incentrato su una bambina, Mia, che in seguito ad un presentimento, decide di raggiungere suo padre che ha lasciato il villaggio per andare a lavorare altrove.

Di seguito, tutti i dettagli sui film in uscita in Italia: L'ultimo esorcismo (2010) di Daniel Stamm con Patrick Fabian, Ashley Bell, Iris Bahr, Jamie Alyson Caudle, Louis Herthum, Shanna Forrestall, Tony Bentley e Allen Boudreaux. Genere Horror, Thriller. Durata 87 minuti. Distribuito in Italia da Eagle Pictures. Trama:

Un'immagine dell'horror The Last Exorcism
Quando arriva nella fattoria della Louisiana di proprietà di Louis Sweetzer, il reverendo Cotton Marcus si aspetta di dover compiere un altro esorcismo di routine su un fanatico religioso disturbato. Ma Sweetzer, rigoroso fondamentalista, ha contattato il carismatico prete come ultima risorsa, certo che la figlia adolescente Nell sia posseduta da un demone che deve essere scacciato prima che la sua influenza nefasta conduca a una tragedia inimmaginabile. Cotton è un uomo schiacciato dal peso della sua coscienza, pentito degli anni passati a rubare i soldi alle persone disperate, per questo, assieme al suo team, decide di filmare un documentario-confessione di quello, che sarà il suo ultimo esorcismo. Al loro arrivo, però, la fattoria è già immersa nel
sangue e ben presto Cotton si rende conto che niente lo avrebbe potuto preparare al male che qui si troverà ad affrontare. Ma non può più tornare indietro ormai e le sue stesse convinzioni vengono scosse profondamente quando si ritrova a dover cercare il modo di salvare Nell, oltre che se stesso, prima che
sia troppo tardi.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Chi l'esorcismo ordisce di esorcismo perisce [Intervista] Torino 2010, Stamm chiude con L'ultimo esorcismo Nowhere Boy (2009) di Sam Taylor Wood con Aaron Johnson, Kristin Scott Thomas, Thomas Sangster, David Morrissey, Anne-Marie Duff, Ophelia Lovibond, Sam Bell e Jack McElhone. Genere Drammatico. Durata 98 minuti. Distribuito in Italia da 01 Distribution. Trama:
Thomas Brodie-Sangster e Aaron Johnson in Nowhere Boy
Liverpool, 1955. John Lennon è un quindicenne ribelle e intelligente, assetato di vita. Nella sua famiglia abbondano i segreti con due donne in conflitto rispetto al suo futuro: Mimi, la zia severa che lo ha cresciuto da quando aveva 5 anni e lo ha incoraggiato a studiare e a diventare un bravo ragazzo borghese, e Julia, la mamma piena di brio. Spinto dal suo desiderio di una famiglia normale, John si rifugia nel nuovo ed eccitante mondo del rock, dove il suo genio immaturo incontra l'anima gemella nell'adolescente Paul McCartney. Ma proprio mentre John sta per iniziare una nuova vita, sua madre muore tragicamente. Il giovane Lennon troverà la forza per andare avanti e la sua voce esploderà nel mondo, dando vita al mito.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Intervista] Sam Taylor-Wood presenta a Torino il suo Nowhere Boy [Recensione] Rock'n'boy Tre all'improvviso (2010) di Greg Berlanti con Katherine Heigl, Josh Duhamel, Melissa McCarthy, Andrew Daly, Rob Huebel, Jessica St. Clair, Will Sasso e Bill Brochtrup. Genere Commedia. Durata 112 minuti. Distribuito in Italia da Warner Bros. Trama:
Katherine Heigl in un'immagine di Tre all'improvviso
Ognuno ha una visione diversa della vita perfetta: per Holly
Berenson significa trasformare il suo piccolo caffè in un ristorante, che forse un giorno avrà parecchie sedi; per Eric Messer vuol dire passare da tecnico a direttore sportivo di una rete televisiva nazionale. Ma la vita che pianifichiamo raramente è quella che viviamo. E' questo che succede a Holly e Messer quando i loro migliori amici, Alison e Peter Novack muoiono tragicamente. I due, che si sono sempre tollerati a mala pena, ora si ritrovano a essere gli affidatari della bimba dei Novak, Sophie. Holly e Messer sono allora costretti a mettere da parte ogni antagonismo: i due mandano all'aria ogni ambizione di carriera e la loro vita sociale per trovare una sorta di pace armata e convivere sotto lo stesso tetto.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] E io non mi gioco la bambina Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni (2010) di Woody Allen con Naomi Watts, Josh Brolin, Anthony Hopkins, Gemma Jones, Antonio Banderas, Freida Pinto, Lucy Punch e Anna Friel. Genere Romantico. Durata 98 minuti. Distribuito in Italia da Medusa. Trama:
Freida Pinto nel film You Will Meet a Tall Dark Stranger
Le storie di due coppie in crisi, la prima formata da Alfie e Helena, la seconda dalla loro figlia Sally e il marito Roy. Nuovi amori per tutti e quattro, e la speranza di iniziare una nuova vita, con nuove prospettive: per Alfie significa sposare Charmaine, una giovane escort, per Helena invece vuol dire affidarsi alle promesse di una sedicente veggente, mentre per Sally significa realizzare qualcosa di concreto - sia in ambito professionale che sentimentale - con il suo affascinante datore di lavoro. Roy invece spera di ritrovare l'ispirazione creativa in una splendida ragazza che egli osserva dalla sua finestra, e di rilanciare così la sua carriera.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Intervista] Woody Allen combatte la vecchiaia a colpi di risate [Recensione] You Will Meet a Small Dark Director Mià e il Migù (2008) di Jacques-Remy Girerd con Dany Boon, Garance Lagraa, Charlie Girerd, Laurent Gamelon, Pierre Richard, Jean-Pierre Coffe, Yolande Moreau e Miou-Miou. Genere Animazione, Ragazzi. Durata 92 minuti. Distribuito in Italia da R.V.EN... s.r.l.. Trama:
La piccola Mià nel film Mia et le Migou
Pedro è stato costretto ad abbandonare al villaggio la sua amata figlioletta, la piccola Mià, per andare a lavorare lontano in un grande cantiere dove si sta costruendo un gigantesco complesso alberghiero di lusso che devasterà definitivamente un'oasi naturalistica di rara bellezza. In una nitida notte stellata, misteriose forze della natura muovono all'attacco dell'insediamento: una galleria, destinata a far affluire i turisti nella vallata, crolla improvvisamente e Pedro rimane intrappolato.
Mià, in preda a un presentimento dopo aver raccolto i grigrì portafortuna dalla tomba della madre e ottenuta la sua benedizione, lascia il villaggio per andare a cercarlo, costi quel che costi.
Mià supera montagne impervie e aridi deserti popolati da esseri bizzarri raggiungendo la foresta misteriosa e magica, dove conosce il Migù. Anzi "i" Migù... Intanto, all'altro capo del mondo, Jackhide, il costruttore del complesso turistico, informato degli strani incidenti al cantiere, sta vedendo sfumare l'affare della sua vita. L'impronta di un piede enorme fa presagire la presenza di un essere mostruoso. Jackhide si precipita sul posto, ma è costretto a portare con sé il figlio Aldrin, poiché la moglie è via per lavoro.
Cinicamente preoccupato solo del suo affare e infischiandosene della sorte di Pedro e dei suoi operai, Jackhide, armato fino ai denti, trascina il figlio alla caccia dei Migù ed è in questo frangente che Mià e Aldrin si incontrano e diventano amici. Ma, nella sua furia, l'uomo colpisce l'albero sacro dei Migù, distrugge il suo rapporto con il figlioletto, mette in pericolo la vita stessa dei due bambini e provoca uno sconvolgimento ambientale che pare irreversibile. Riuscirà Mià a riabbracciare l'amato papà? Sopravvivranno i Migù alla furia cieca del devastatore della natura? E Jackhide avrà imparato la lezione?
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Il responsabile delle risorse umane (2010) di Eran Riklis con Mark Ivanir, Gila Almagor, Guri Alfi, Reymond Amsalem, Noah Silver, Bogdan E. Stanoevitch, Rovina Cambos e Julian Negulesco. Genere Drammatico. Durata 103 minuti. Distribuito in Italia da Sacher Distribuzione. Trama:
Una scena del film Il responsabile delle risorse umane
Il responsabile delle risorse umane del più grande panificio di Gerusalemme è in crisi esistenziale: la moglie lo ha lasciato, la figlia si è distanziata e lui si sente intrappolato in un lavoro che detesta. Una delle sue dipendenti, una straniera, rimane uccisa in un attentato suicida, ma nessuno reclama la salma e l'azienda è accusata di indifferenza e disumanità. Per appianare le cose, l'uomo intraprende un improbabile viaggio che lo porterà dalle strade di Gerusalemme fino al villaggio della donna morta in un paese post-sovietico, a capo di un convoglio funebre formato dal figlio ribelle di lei, un insopportabile giornalista, un console bislacco, un autista veterano e una bara.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Cadaveri in viaggio Jackass 3-D (2010) di Jeff Tremaine con Johnny Knoxville, Bam Margera, Steve-O, Jason Acuña, Chris Pontius, Ryan Dunn, Preston Lacy e Dave England. Genere Azione, Commedia, Documentario. Durata 94 minuti. Distribuito in Italia da Universal Pictures. Trama:
Una scena del comico Jackass 3-D
Johnny Knoxville e i suoi compagni stuntman sono tornati. Questa volta in 3D. Tra prodezze, scherzi e parodie i membri del cast si faranno perfino sparare in aria da un potente motore a propulsione.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] L'era dei saltimbanchi digitali We Want Sex (2010) di Nigel Cole con Sally Hawkins, Miranda Richardson, Bob Hoskins, Rosamund Pike, Rupert Graves, Richard Schiff, Daniel Mays e Matt King. Genere Drammatico. Durata 113 minuti. Distribuito in Italia da Lucky Red. Trama:
Sally Hawkins nella scena della protesta in We Want Sex
Dagenham, 1968. La fabbrica della Ford è il cuore industriale dell'Essex (Inghilterra) e dà lavoro a 55mila operai. Mentre gli uomini lavorano alle automobili nel nuovo dipartimento, 187 donne cuciono i sedili in pelle nell'ala della fabbrica costruita nel 1920, che cade a pezzi corrosa dalla pioggia. Lavorando in condizioni insostenibili, le operaie finiscono per perdere la pazienza quando vengono classificate come "operaie non qualificate". Con ironia, buonsenso e coraggio riescono a farsi ascoltare dai sindacati, dalla comunità locale e dal governo. Rita O'Grady, loquace e battagliera leader del gruppo, sarà un'avversaria non facile per gli oppositori maschi e troverà nella deputata Barbara Castle un'alleata per affrontare il Parlamento.
Insieme alle colleghe Sandra, Eileen, Brenda, Monica e Connie, Rita guiderà lo sciopero delle operaie, ponendo le basi per la legge sulla parità di retribuzione.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Fuori tutte! [Intervista] We Want Sex: Nigel Cole racconta la battaglia di Dagenham a Roma 2010 Tornando a casa per Natale (2010) di Bent Hamer con Arianit Berisha, Sandy Lesmeister, Nadja Soukup, Nina Zanjani, Igor Necemer, Trond Fausa Aurvaag, Fridtjov Såheim e Morten Ilseng Risnes. Genere Commedia, Drammatico. Durata 85 minuti. Distribuito in Italia da Bolero Film. Trama:
Un momento intimo del film Tornando a casa per Natale
Una moderna favola di Natale, la storia di un gruppo di persone le cui vite si intrecciano a Wartown, una piccola cittadina immaginaria nella ex Yugoslavia, per poi ritrovarsi nella norvegese Skogli. Tra le storie quella di un uomo che si veste da Babbo Natale per rivedere la ex moglie e i figli senza essere riconosciuto, l'episodio di un vecchio asso del calcio alcolizzato che vuole tornare a casa per le vacanze, la vicenda di una donna che crede che l'amante sposato lascerà finalmente la moglie dopo Natale, il racconto di uno studente che finge che la famiglia protestante non festeggi il Natale per stare con la graziosa compagna di classe musulmana, e infine la storia di una coppia serbo-albanese dal passato oscuro, chiusa in un cottage isolato.
Altri link:
Visualizza le foto e il trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Solitudini natalizie [Intervista] Bent Hamer presenta Tornando a casa per Natale

Woody Allen, John Lennon, femministe ed esorcisti...
Privacy Policy