L'ultimo esorcismo, al via il sequel

I produttori del film di Daniel Stamm hanno affidato a Damien Chazelle lo script del nuovo episodio.

Inizieranno il prossimo autunno le riprese del sequel de L'ultimo esorcismo, il film di Daniel Stamm che dal suo debutto nelle sale americane, la scorsa estate, ha incassato più di 62milioni di dollari a fronte di un budget di poco più di 1milione di dollari. La Studio Canal finanzierà il seguito del film incentrato sulla storia del reverendo Cotton Marcus che arriva nella fattoria di Louis Sweetzer, in Louisiana, e si aspetta di dover praticare un altro esorcismo su un fanatico religioso. In realtà Sweetzer ha contattato Marcus perchè ritiene che sua figlia sia posseduta da un demone che vada cacciato prima che sia troppo tardi. Ed è così che Marcus, che in realtà da anni si approfitta della disperazione altrui per far soldi, decide di realizzare un documentario su quello che sarà il suo ultimo esorcismo.

Nonostante il genere lost footage non sia certo una novità, il film non ha mancato di incuriosire il pubblico. La sceneggiatura del sequel è stata affidata al giovane Damien Chazelle, che ha esordito nel cinema con Guy and Madeline on a Park Bench (la cui sceneggiatura era stata la sua tesi ad Harvard) e di recente ha venduto diversi script da lui firmati, tra cui Grand Piano, che sarà diretto dallo spagnolo Eugenio Mira, e The Claim, che ha fatto parte della Black List nel 2010 ed è incentrata su un padre in cerca di sua figlia, che è stata rapita da due coniugi che invece sostengono che la bambina è loro figlia.

L'ultimo esorcismo, al via il sequel
Privacy Policy