Al di là dei sogni, Anime nere, Benigni e gli altri consigli homevideo della settimana

Un Robin Williams che vaga tra paradiso e inferno in HD in un film del 1998 e il duro e tragico film di Munzi ambientato in Calabria al centro delle proposte homevideo. E poi da scoprire anche il DVD dello show tv del comico toscano sui Dieci Comandamenti e il direct to video The Song.

Al di là dei sogni, Anime nere, Benigni e gli...
Robin Williams in Al di là dei sogni

L'arrivo in alta definizione di un classico con Robin Williams come Al di là dei sogni, particolarmente suggestivo visto che l'attore scomparso lo scorso anno nel film vaga proprio nell'al di là tra paradiso e inferno, e la riscoperta di un film italiano duro e molto incisivo come Anime nere, sono al centro delle proposte homevideo di questa settimana. Ma occhio anche al direct to video The Song, un dramma romantico a sfondo cristiano-musicale, e soprattutto all'arrivo in DVD dello show tv di Roberto Benigni sui Dieci Comandamenti, per riapprezzare nuovamente tutto l'emozionante spettacolo televisivo dello show-man toscano trasmesso a dicembre dalla Rai.

Robin Williams in Al di là dei sogni

Robin Williams e un viaggio da Divina Commedia: Al di là dei sogni

Dopo la sua tragica scomparsa dello scorso anno, fa una strana sensazione veder gironzolare Robin Williams tra paradiso e inferno, alla ricerca della moglie suicida: è quanto accade in Al di là dei sogni, film diretto da Vincent Ward nel 1998, che vede il celebre attore impersonare Chris, innamorato pazzamente della moglie Annie (Annabella Sciorra): ma le tragedie stradali perseguitano la famiglia, prima con la morte degli adorati figli, poi con quella dello stesso Chris. Che però raggiunge un paradiso che la sua fantasia ha ambientato in uno dei meravigliosi dipinti di Annie. Venuto a sapere che la moglie non ce l'ha fatta a reggere dopo tante disgrazie e ha deciso di togliersi la vita, cerca di raggiungerla in un altro luogo guidato prima da un angelo (Cuba Gooding Jr.) e poi da una sorta di Caronte (Max von Sydow) in un viaggio che ricorda molto quello della Divina Commedia. Pur con parecchi difetti, un film emozionante e commovente, ma soprattutto visivamente eccezionale nel riprodurre le varie ambientazioni dell'al di là, tanto da esser nominato all'epoca per le scenografie e gratificato di un Oscar per gli effetti speciali.

La locandina di Al di là dei sogni
Totale 6.5
Video 6.5
Audio 8
Extra 2

Al di là dei sogni ora è arrivato in alta definizione con un blu-ray targato Universal. Il video è soddisfacente ma non esaltante, causa soprattutto un master piuttosto datato che non riesce a dare un grande smalto al quadro, oltre al fatto che c'è ancora qualche piccolo segno di sporcizia. Altro aspetto da rilevare un certo uso di Edge Enhancement, che appare evidente in alcune scene sui bordi delle figure. Per il resto però il video presenta un dettaglio più che discreto, che talvolta è morbido soprattutto per la fotografia di Eduardo Serra e per le atmosfere un po' sognanti che pervadono il film, mentre il nero è po' torbido in alcune scene più scure. Ottimo invece il croma, che presenta colori rigogliosi e molto vivaci e riesce a riprodurre degnamente le bellissime scenografie del film nonché gli ottimi effetti speciali. Più convincente l'audio, anche nella traccia italiana DTS multicanale che presenta una spazialità degna di nota e riesce a catturare con grande efficacia tutti i numerosi e spettacolari effetti sonori, sia quelli terreni con gli incidenti automobilistici su tutti, sia quelli ultraterreni che il protagonista si trova a vivere nei vari mondi che frequenterà. L'asse posteriore è infatti attivissimo, la separazione dei canali netta e la sensazione di profondità sonora costante. Notevole anche l'apporto del sub, che quando è necessario irrompe nella scena con decisione. Tutto questo è amplificato nel DTS HD 5.1 inglese, che guadagna ancora qualche punto sulla dinamica e il microdettaglio, oltre che nella naturalezza dei dialoghi. Purtroppo il reparto degli extra è malinconicamente vuoto.

Cosche e tragedia greca sull'Aspromonte: Anime nere

Anime nere: Marco Leonardi in una scena del film

Tanti applausi e tre premi a Venezia, ma purtroppo non abbastanza visto in sala, Anime nere è un film da recuperare assolutamente in homevideo, grazie alla recente uscita CG Entertainment. Perché il film di Francesco Munzi tratto dal romanzo di Gioacchino Criaco, è un prodotto potente, un po' un Gomorra in terra calabrese, un po' romanzo criminale del sud, ma soprattutto una tragedia greca trasferita sull'Aspromonte. E più che un film sulla ndrangheta, che pur c'entra, quello di Munzi è una dramma familiare a tinte forti. I protagonisti sono tre fratelli vicini alla ndrangheta: il giovane Luigi (Marco Leonardi) è un trafficante internazionale di droga, il borghese Rocco (Peppino Mazzotta) trasferitosi a Milano è imprenditore grazie agli affari del primo, mentre l'anziano e malinconico Luciano (Fabrizio Ferracane) è rimasto a lavorare la terra in Calabria, cercando di tenersi lontano dai guai, ancora traumatizzato dall'uccisione del padre. Suo figlio Leo, però, rancoroso e spavaldo, innescherà una tragica lotta fra clan che stravolgerà la vita dei tre fratelli e li farà ripiombare nel dramma. Nel cast anche Barbora Bobulova.

Contenuto pubblicitario
Locandina di Anime nere
Totale 7.5
Video 7.5
Audio 8
Extra 6.5

Anime nere è arrivato in homevideo anche in alta definizione, con un blu-ray CG Entertainment di buona fattura tecnica e più che sufficiente nei contenuti speciali. Il video risente del forte impatto visivo dato al film, sempre piuttosto cupo, con colori e contrasti molto accentuati e una fotografia particolare dai toni lividi, che sembra portare l'oscurità fin dentro le anime dei personaggi: tutto questo si ripercuote su un quadro poco naturale, ma certamente fedele a precise scelte stilistiche. Il dettaglio è ottimo, nelle scene scure il nero affoga un po' i particolari, ma molto è dovuto ai motivi già citati. Il quadro è anche abbastanza granuloso, e forse non sempre la grana appare naturale, e questa sembra l'unica perplessità di un video molto buono, anche nelle panoramiche di una terra brulla e selvaggia. Efficace anche l'audio, tra le molte proposte la migliore è ovviamente il DTS HD 5.1 che offre sempre una scena molto aperta e dettagliata, con ampio uso dell'asse posteriore quando necessario e un impatto del sub di rilievo. Da notare che parte della recitazione è in calabrese, ad accentuare il realismo della messa in scena, e i sottotitoli sono opportuni. Negli extra, oltre al trailer, troviamo 10 minuti di interviste al cast, altri 3' e mezzo di backstage con momenti durante le riprese, quindi 5' della presentazione al Festival di Venezia.

Canzoni, fede e redenzione: The Song

Una scena di The Song

Arriva direct to video The Song, un dramma romantico ambientato nel mondo della canzone e a sfondo religioso diretto da Richard Ramsey. Il protagonista interpretato da Alan Powell è Jed King, aspirante cantautore di scarso successo che vive con la pressione di un padre che è stato un leggendario musicista country. Un giorno accetta di esibirsi a una festa di paese e lì incontra Rose (Ali Faulkner), figlia del proprietario della vigna dove si svolge la sagra, di cui si innamora. Jed e Rose si sposano e lui per scrive una canzone per lei che diventa un grande successo. Nasce anche un figlio, ma la fama di Jed lo porta a tournee sempre più lunghe e a molti periodi lontano da casa. Il rapporto fra i due si incrina e pur essendo molto religioso, lui finisce per cedere alle tentazioni di un'altra cantante. Storia di redenzione e di fede, di rapporti familiari difficili, di rotture e di ricuciture faticose, e dei miraggi del mondo dello spettacolo. Film tutto sommato gradevole, non palesemente promozionale come altri film a sfondo religioso, anche se la voce fuori campo del protagonista che cita di continuo sacre scritture alla fine finisce col risultare un po' pesante. Nel cast anche Caitlin Nicol-Thomas e Danny Vinson.

Locandina di The Song
Totale 7
Video 7
Audio 7.5
Extra 7

The Song è arrivato in homevideo con un DVD targato Sony e distribuito da Universal. Il video è discreto e si rivela sicuramente di buon livello nella riproduzione degli elementi in primo piano, con un quadro sempre compatto che ha un'egregia tenuta anche nelle scene più scure e meno luminose, grazie anche un nero profondo. Vanno registrate però anche delle flessioni sui fondali, con qualche sfasatura anche evidente sui contorni delle figure e su elementi in secondo piano, a tratti un po' sgranati e con accenni di aliasing. Meglio l'audio, che presenta le tracce multicanali italiana e inglese (nelle canzoni comunque entra sempre l'originale) di ampio respiro e molto gradevoli. I momenti musciali ovviamente sono i più vivaci e abbracciano lo spettatore grazie a un asse posteriore vivace e attivo, che si fa vivo puntualmente anche per sottolineare rumori di ambienza. Quando serve, anche il sub fa la sua parte. Buono il reparto dei contenuti speciali, a partire dal commento audio del regista e sceneggiatore Richard Ramsey. Seguono altre featurette: Incontro con il cast con interviste agli attori (9 minuti), Il re Salomone sullo schermo sulle scritture che hanno ispirato il film (4'), Incontro con l'autore con Kyle Idleman che parla di amore, sesso e matrimonio visti con gli occhi ella fede (11'), Metafore & Poesia sulle canzoni del film (5'). Per chiudere due brevi featurette su una coppia reale che parla della propria esperienza e un promo.

Una scena di The Song

Lo show di Benigni: I dieci comandamenti

Roberto benigni nello spettacolo I Dieci Comandamenti

A metà dicembre ha fatto un boom di ascolti sulla Rai e tanto per cambiare è stato un vero e proprio evento televisivo: lo spettacolo del premio Oscar Roberto Benigni sui Dieci Comandamenti, andato in onda in diretta dagli Studi di Cinecittà e dedicato al decalogo che Dio dettò a Mosè sul Monte Sinai, ha fatto divertire, riflettere, emozionare e commuovere, come solo lo showman toscano sa fare. E del resto, solo lui poteva pensare di trasformare i Dieci comandamenti in uno show tv, uno spettacolo che ha stregato gli italiani: Benigni è riuscito a parlare di temi giganteschi e universali, di divino e terreno, di leggi, amore e fedeltà, sempre con leggerezza ma profondità, ironia ma grande rispetto, in un equilibrio magico che solo lui sa realizzare. Uno show di quasi tre ore e mezza, che ora è possibile rivivere anche in DVD grazie a un'edizione speciale a doppio disco targataMelampo Cinematografica-General Video e distribuita da CG Entertainment. Un'edizione che contiene lo spettacolo integrale di Benigni, un totale di 206 minuti divisi comunque in maniera un po' strana fra i due dischi: sul primo troviamo la Presentazione e l'Esodo per un totale di soli 46 minuti, mentre nel secondo disco c'è l'esegesi dei Dieci Comandamenti e le Conclusioni, per un totale di 160 minuti. Altrettanto strana la resa qualitativa dei due dischi: sul primo, quasi del tutto vuoto, alla buona qualità degli elementi in primo piano, si contrappongono immagini molto seghettate sui fondali e sugli spettatori dello show, con sgranatura e sfrigolii fastidiosi attorno alle figure. Nel secondo, zeppo di materiale, invece la qualità è migliore, il quadro decisamente più compatto e solido, fermo restando la buona qualità dei primi piani e il croma vivo e fedele allo show tv. L'audio è presente solamente in un dolby digital 2.0, più che funzionale all'opera, visto che il parlato di benigni è sempre chiaro e cristallino mentre come ambienza vanno registrati solamente gli applausi dei presenti. Non ci sono extra, ma in un prodotto di questo genere è comprensibile.

Roberto Benigni nello show sui Dieci Comandamenti

Le prossime uscite : Exodus - Dei e Re, Storie pazzesche e The Imitation Game

The Imitation Game: la prima immagine di Benedict Cumberbatch

Settimana piena zeppa di uscite importanti, a partire da Exodus - Dei e Re che arriverà in quattro edizioni targate Fox. Numerose quelle di Cg Entertainment, i cui tioli di punta sono sicuramente Sils Maria e Storie Pazzesche, quest'ultimo candidato anche agli ultimi Oscar come miglior film straniero, ma non vanno dimenticati The Bullet Vanishes, Corri ragazzo corri e soprattutto la prima stagione della vecchia serie tv Ellery Queen. Per Eagle Pictures arrivano The Pact e St. Vincent, mentre Videa presenta l'atteso The Imitation Game con Benedict Cumberbatch Per 01 Distribution, fra gli altri titoli, escono anche Scusate se esisto!,Tre cuori e Il Sale della Terra.

Un video tributo dedicato a Robin Williams sta conquistando internet
Recensione di Anime Nere (2014)
Privacy Policy