Zerocalcare parla della sua serie Netflix e del suo rapporto "maniacale" coi fan

A Ultrapop Festival Zerocalcare ha parlato della sua serie Netflix 'Strappare lungo i bordi', alla quale sta lavorando, e del suo rapporto con i fan sui social, raccontando un bizzarro episodio che gli capitò a Londra.

NOTIZIA di 23/03/2021

Michele Rech, meglio noto come Zerocalcare, ha svelato qualche curiosità sulla serie Netflix alla quale sta lavorando, Strappare lungo i bordi, e sul suo rapporto coi fan che, come hanno svelato lo stesso fumettista e i suoi editori, è davvero singolare.

Un primo piano di Zerocalcare a Lucca Comics & Games 2014
Un primo piano di Zerocalcare a Lucca Comics & Games 2014

Durante la diretta esclusiva sui canali Twitch di Ultrapop Festival, il fumettista Zerocalcare ha regalato qualche anticipazione al pubblico in merito alla sua serie animata Strappare lungo i bordi, in arrivo su Netflix:

"Qualche tempo fa ero andato in fissa che volevo fare i cartoni animati e alla fine ci sono riuscito", ha detto Zerocalcare. "Poi bisogna vedere se sarà un flop 'sta serie. Ma per ora sono felicissimo, ho iniziato a fare (i fumetti) da solo e adesso andrò su Netflix, meglio di così non potevo chiedere. Sto controllando la serie passo passo, ed è esattamente quello che avevo in testa."

Zerocalcare durante l'incontro a Lucca Comics & Games 2017
Zerocalcare durante l'incontro a Lucca Comics & Games 2017

"Sono diventato l'accollo di qualcun altro? Giuro che ogni cosa che mi chiedono, in tempo reale, le modifico di mia mano", ha continuato Zerocalcare. "E in ogni email che mando scrivo: "non voglio fare quello che fa la punta al cazzo"."

Oltre a sottolineare la cura che sta mettendo nello sviluppo della sua serie Netflix, il fumettista ha parlato dell'impegno che mette nel suo rapporto con i fan, dato che legge tutti i commenti sui social. I suoi editori hanno rivelato che una volta, al suo compleanno, erano a pranzo fuori a Catania, ma Michele "è rimasto almeno un'ora a guardare i messaggi."

"La verità è che sono un maniaco del controllo", ha spiegato Zerocalcare. "Il mio shock eterno è stato quella volta che ad un festival a Londra ho incontrato una persona che non conoscevo. Fui molto gentile con lui, anche se vedevo che lui mi rispondeva freddamente, io invece proprio stupido e scodinzolante"

"Poi quando sono tornato a Roma" - ha proseguito il fumettista "sono andato a cercare chi fosse e alla fine mi sono ricordato che era uno che mi aveva scritto delle robe orribili contro e che non aveva avuto il coraggio di ripetermele di persona. E mi sono sentito così un coglione per essere stato gentile e scodinzolante con lui, che ho pensato che non mi sarebbe mai più dovuta capitare una cosa simile, che mi sfugga qualcuno che mi commenti negativamente e io non me ne accorga per fare di nuovo una figura simile".

Se volete recuperare la replica della diretta, potete trovarla sul canale YouTube di UltraPop!