Facebook

Venezia 2022, Timothée Chalamet: "La nostra società è sull'orlo del collasso"

Durante un'intervista relativa a Bones and All, il nuovo film di Luca Guadagnino, Timothée Chalamet ha detto la sua a proposito dei social media facendo una previsione sul futuro della nostra società.

Timothée Chalamet, durante un'intervista che ha avuto luogo presso la Mostra del Cinema di Venezia 2022, si è lasciato andare a proposito del suo nuovo film, Bones and All, e ha fatto una previsione sul futuro, dicendo che la nostra società è probabilmente sull'orlo del collasso.

"Essere giovani oggi... non riesco a immaginare cosa significhi crescere senza l'assalto dei social media", ha dichiarato Chalamet, secondo quanto riportato da Variety. "La cosa bella di Bones and All è che ci sono personaggi che lottano con un dilemma interiore senza la possibilità di andare su Reddit, Twitter, Instagram o TikTok per capire a che punto della vita si trovano".

L'attore di Dune ha aggiunto: "Non sto esprimendo un giudizio, dopotutto puoi trovare la tua tribù sui social, ma penso che sia difficile sopravvivere adesso. Penso che la società sia sull'orlo del collasso e, senza essere pretenziosi, è per questo che si spera che i film siano importanti, perché questo è il ruolo dell'artista... fare luce su ciò che sta accadendo".

La sinossi del nuovo film di Timothée Chalamet recita: "Il primo amore sboccia tra Maren, una ragazza che sta imparando a sopravvivere ai margini della società, e Lee, un vagabondo dai sentimenti profondi. I due si incontrano e intraprendono un'odissea lunga mille miglia che li porterà attraverso le strade secondarie, i passaggi segreti e le botole dell'America di Ronald Reagan. A dispetto degli sforzi profusi, tutte le strade riconducono al loro terrificante passato e a un'ultima battaglia che determinerà se il loro amore potrà sopravvivere alla loro alterità".