Tom Cruise perse il ruolo di Edward mani di forbice a causa delle sue domande strane

Tom Cruise perse il ruolo principale di Edward mani di forbice a causa delle strane domande che continuava insistentemente a porre a Tim Burton e alla sceneggiatrice del film.

NOTIZIA di 09/04/2021

Tom Cruise perse il ruolo del protagonista di Edward mani di forbice a causa delle strane domande con cui continuava a tempestare il regista Tim Burton e Caroline Thompson, l'autrice della sceneggiatura della pellicola, la quale dichiarò: "Cruise era molto interessato al ruolo principale, ma si autoescluse."

"Cruise voleva sapere come faceva Edward ad andare in bagno", aggiunse la Thompson durante un'intervista. "Stava facendo quel tipo di domande che non possono essere fatte per questo personaggio! Parte della delicatezza della storia stava nel non rispondere a domande come: 'Come va in bagno? Come ha fatto a vivere senza mangiare per tutti quegli anni?' A quanto pare non era disposto a recitare nel film senza che queste domande ricevessero delle risposte."

Il ruolo fu quindi affidato a Johnny Depp che ottenne la parte dopo aver incontrato Burton e che riuscì a donare qualcosa di veramente magico al personaggio di Edward. La pellicola uscì nelle sale nel 1990: Depp aveva soltanto 27 anni. In una vecchia intervista con Charlie Rose, l'attore parlò della sua esperienza sul set e disse che lui e Burton erano diventati amici principalmente perché avevano un senso dell'umorismo molto simile.

Tuttavia Depp disse anche che non era sicuro che Burton fosse soddisfatto della sua performance in Edward mani di forbice e, a complicare ulteriormente i suoi sentimenti di insicurezza, ci fu anche un bizzarro incidente con alcuni fan. "Vivevo in una specie di resort durante le riprese e un pomeriggio bussarono alla porta. Aprii e una ragazza mi disse: 'Ciao. Tom Hanks è qui? Abita qui?' Pensai immediatamente che Hanks mi avrebbe sostituito. Ero convinto. È stato uno dei momenti più spaventosi della mia carriera". Raccontò il caratterista statunitense durante un'intervista.