Timothy Hutton accusato di aver violentato una quattordicenne nel 1983

L'attore Timothy Hutton è stato accusato da una donna che sostiene di essere stata violentata quando aveva solo 14 anni.

NOTIZIA di 03/03/2020

Timothy Hutton è stato accusato di aver violentato una quattordicenne nel 1983, accuse riportate dal sito Buzzfeed e respinte dall'attore.

Un anno fa Sera Johnston ha presentato un esposto alla polizia di Vancouver sostenendo che la star del cinema e della tv l'avrebbe aggredita sessualmente 37 anni fa, durante le riprese di Iceman. La donna sostiene che nel 1983 aveva solo 14 anni quando, insieme a due amiche, è stata invitata nella stanza di albergo di Timothy Hutton, dove è stata stuprata e aggredita dall'attore e uno dei suoi amici. Johnston sostiene che per tutti questi anni ha sempre pensato che nessuno avrebbe voluto crederle e solo grazie al movimento #MeToo ha avuto la forza di denunciare.

Hutton sostiene invece di non aver mai incontrato Sera e che si tratti di una storia inventata, "falsa, scurrile e con dichiarazioni diffamatorie". Buzzfeed sostiene di aver parlato con altre cinque persone che avrebbero sentito parlare la donna di quanto accaduto più volte nel corso degli anni e la madre di Johnston, che negli anni '80 lavorava nel campo delle scenografie cinematografiche, ha dichiarato che avevano pensato di denunciare la violenza alla polizia, ma temeva che le avrebbero impedito di lavorare, anche se ora rimpiange quella decisione.

Johnston e i legali di Timothy Hutton, secondo quanto riporta Variety, avevano inizialmente trovato un accordo che prevedeva il pagamento di 135.000 dollari, poi rifiutato perché non voleva che l'attore negasse quanto accaduto. Un suo ex fidanzato, inoltre, avrebbe contattato l'amico della star accusato per offrire un accordo, situazione che fa emergere qualche dubbio riguardante le intenzioni della coppia.