The Broken Key, intervista esclusiva a Rutger Hauer tratta dal backstage del film

Il film, tra il thriller e la fantascienza, che strizza l'occhio alla cultura Cyber Punk, racconta un'emozionante avventura ambientata in un futuro indefinito, che parte dall'antichità e da un manoscritto Egizio.

NOTIZIA di 01/11/2017

Il 16 novembre arriva nelle nostre sale The Broken Key, il nuovo film del regista torinese Louis Nero con Rutger Hauer, Michael Madsen, Geraldine Chaplin, Christopher Lambert e una nutrita presenza di attori italiani tra i quali Franco Nero, Diego Casale, Diana Dell'Erba e Lamberto Curtoni.

Il film è ambientato in un futuro non lontano dove la libertà dell'essere umano è in pericolo. Il mondo è controllato dalla "Grande Z": la Zimurgh Corporation. La "Legge Schuster" sull'eco-sostenibilità dei supporti regna sovrana. La carta è un bene raro. Stampare è reato. Sullo sfondo di questa realistica visione del domani, il ricercatore inglese Arthur J. Adams viene spinto all'avventura dal padre putativo, il professor Moonlight. La ricerca del frammento mancante di un antico papiro, protetto dalla misteriosa confraternita dei seguaci di Horus, viene ostacolata da indecifrabili omicidi legati ai sette peccati capitali. Arthur dovrà addentrarsi nei meandri di un'impenetrabile e misteriosa metropoli del futuro, specchio della sua anima, per ritrovare il pezzo mancante e salvare l'umanità intera.

The Broken Key, che sarà distribuito in oltre 60 paesi nel mondo, è una coproduzione internazionale tra le italiane L'Altrofilm e TFP, la britannica Red Rocks Entertainment e l'americana Fantastic Films International. Oggi Movieplayer vi presenta in esclusiva il video backstage del film con un'intervista a Rutger Hauer.