Teatro alla Scala: Riccardo Muti e Riccardo Chailly, lite dietro le quinte: ecco cosa è successo

Riccardo Chailly e il suo predecessore Riccardo Muti si sono scontrati dopo il concerto-evento che ha segnato la riapertura del Teatro alla Scala di Milano.

NOTIZIA di 13/05/2021

L'ex direttore musicale del Teatro alla Scala, Riccardo Muti, e l'attuale direttore musicale Riccardo Chailly, che il giorno prima aveva diretto coro e orchestra durante il concerto di riapertura alla fine di 199 giorni di limitazioni anti Covid, sono stati protagonisti di uno scontro a cui hanno assistito diversi testimoni oculari.

A quanto pare, tutto è iniziato quando Chailly ha deciso di salutare Muti nel suo camerino: al suo arrivo, però, Muti avrebbe sostenuto di non conoscerlo per poi intimargli di andarsene: "Avevo detto che non volevo vedere nessuno, solo persone a me gradite. Cosa ci fa lui qui?" avrebbe esclamato Muti davanti a Chailly secondo i testimoni.

Muti avrebbe quindi ripetuto la frase anche davanti alla folla di spettatori che si era messa in fila davanti al camerino per omaggiarlo dopo il concerto mentre Chailly se ne stava andando. Dal camerino i testimoni hanno continuato a sentire le risate e le grida di Muti per altri dieci minuti circa: "Quello non porterà mai i Wiener alla Scala come ho fatto io per sei volte. Non capisco perché La Scala non lo ha ancora mandato via."

Evidentemente Riccardo Muti non deve avere apprezzato le polemiche causate dal calendario che vedeva il suo concerto con l'orchestra austriaca riaprire il teatro al pubblico il giorno dopo un concerto del coro e dell'orchestra della Scala diretto dal padrone di casa, Riccardo Chailly.