Taylor Swift e le critiche a Netflix e a Ginny & Georgia: "Baste degradare le donne!"

Taylor Swift ha pesantemente attaccato Netflix e la serie Ginny & Georgia, accusando entrambe di un comportamento degradante nei confronti delle donne

NOTIZIA di 02/03/2021

Taylor Swift si è scagliata contro Netflix e la serie Ginny & Georgia. La celebre pop star ha accusato il servizio di video on demand e lo show di un comportamento fortemente degradante nei confronti delle donne.

Distribuito a partire dallo scorso 24 febbraio, Ginny & Georgia ha immediatamente provocato l'ira dei fan di Taylor Swift per una battuta sulla loro beniamina. La battuta in questione è la seguente: "Cosa ti importa? Tu cambi uomini più velocemente di Taylor Swift". A causa di questa frase, i social media sono insorti lanciando l'hashtag #RespectTaylorSwift e la risposta della cantante non si è fatta attendere. Attraverso un post pubblicato sul suo profilo Twitter, Taulor Swift ha dichiarato: "Hey, Ginny & Georgia, il 2010 ha telefonato per richiedere indietro le sue battute squallide e sessiste. Che ne dite di smetterla di degradare il lavoro delle donne attraverso battute del genere? Netflix, dopo Miss Americana questo comportamento non ti si addice".

Come riportato da Indiewire, Taylor Swift ha un rapporto particolare con Netflix che, nel 2019, ha distribuito il suo film concerto Taylor Swift: Reputation Stadium Tour e, nel 2020, il documentario Miss Americana, presentato in anteprima mondiale al Sundance Film Festival. Proprio per questo motivo, la celebre cantante pop ha attaccato il colosso dello streaming.

Creata da Sarah Lamper, Ginny & Georgia è una commedia drammatica che racconta il rapporto tra una madre di trent'anni e sua figlia di quindici anni. Il plot è stato fortemente criticato perché troppo simile a Una mamma per amico e mix di omaggi alla cultura pop. Nonostante questo, però, lo show si è trasformato in uno dei più visti su Netflix durante l'ultima settimana.