Facebook

Sylvester Stallone ha confermato le serie tv su Rocky e Rambo, rivelando qualche dettaglio in più

Nel corso di una recente intervista Sylvester Stallone ha lasciato qualche conferma in più sulle serie tv di Rocky e Rambo.

Sylvester Stallone ha confermato le serie tv su Rocky e Rambo, rivelando qualche dettaglio in più

Nel corso di una recente intervista Sylvester Stallone ha confermato l'esistenza di alcuni progetti per rendere Rambo e Rocky delle serie tv, rispondendo ad alcune voci che in questi giorni continuano a parlarne, senza un certo rammarico sulle sue iniziali idee.

Tulsa King Sylvester Stallone Caffe
Tulsa King: Sylvester Stallone sorseggia un caffè in una foto della serie tv

The Hollywood Reporter ha chiesto al celebre attore americano di confermare o smentire i rumor sulle serie prequel di Rocky e Rambo, ricevendo una conferma, anche se il tutto seguirà una strada diversa da quella che lui stesso aveva inizialmente pianificato: "Penso che accadrà. Inizialmente avrei voluto fare una sorta di documentario su Ken Burns e la sua esperienza in Vietnam, in cui approfondire il giovane Rambo. Lo avrei presentato come un ragazzo estroverso, capitano della squadra di football, per poi comprendere le motivazioni che lo hanno portato a diventare quello che conosciamo nel film. Nell'idea che vogliono fare invece, abbiamo una storia moderna in cui passo il testimone a qualcuno. Questa è la più probabile".

Adam Sandler e Sylvester Stallone allo zoo

Parlando anche di Rocky, Sylvester Stallone ha confermato che potrebbe arrivare una serie, dato che anche Amazon al momento è coinvolta nel progetto. Anche se dalle sue parole sembrerebbe tutto "molto vicino" i dubbi su un approccio in stile Il figlio di Kong o Il figlio di Tarzan restano: "C'è un lato di me che si chiede se funzionerà davvero. Ogni volta che provi a fare Il figlio di Kong, o di Tarzan, non funziona. C'è una strana formula indescrivibile che porta all'insuccesso".

Anche se i progetti televisivi su Rocky e Rambo probabilmente non usciranno nel modo in cui Stallone aveva pensato, queste conferme non sono da sottovalutare affatto.