Facebook

Spider-Man, Kirsten Dunst rivela: "Credevo di dover interpretare un altro personaggio"

Il nuovo libro di Kirsten Dunst ha fornito ai fan di Spider-Man una chicca in più sul lavoro dell'attrice con Sam Raimi nel mondo Marvel.

Spider-Man, Kirsten Dunst rivela: "Credevo di dover interpretare un altro personaggio"

La Mary Jane Watson interpretata da Kirsten Dunst, nella trilogia di Spider-Man firmata da Sam Raimi, è rimasta sicuramente nel cuore di tutti i fan. Adesso l'attrice è tornata a parlare di questo ruolo, rivelando di aver totalmente frainteso, all'epoca, il personaggio che avrebbe portato sul set.

Tobey Maguire e Kirsten Dunst in una scena di Spider-Man 2
Tobey Maguire e Kirsten Dunst in una scena di Spider-Man 2

Questa nuova curiosità proviene direttamente dal nuovo libro dell'attrice, With Great Power, in cui Kirsten Dunst ha confessato la sua iniziale confusione sul personaggio che avrebbe dovuto interpretare nel film, dato che credeva di dover portare sullo schermo non Mary Jane Watson, ma Gwen Stacy.

Descrivendo il suo primo incontro con Sam Raimi sul set di Spider-Man, la Dunst ha detto che durante quei primi giorni si era ritrovata a sfogliare vari fumetti, trovando una certa somiglianza fisica con il personaggio di Gwen. All'epoca non conosceva ancora il ruolo fondamentale di MJ nella storia del supereroe. Una volta ottenuta la parte, però, ha cominciato ad approfondirla, così da interpretare la ragazza al meglio.

Spider-Man, Kirsten Dunst: "Non pensavo che il bacio sottosopra sarebbe diventato famoso"

Avi Arad, il produttore dello Spider-Man di Raimi, ha recentemente rivelato di aver effettivamente preso in considerazione la Dunst per il ruolo di Gwen, per poi cambiare idea e sfruttare il suo talento altrove, seguendo le scelte narrative che tutti conosciamo.