Sinéad O’Connor minaccia di togliersi la vita: “Ho deciso di seguire mio figlio”

Sinéad O'Connor ha pubblicato un angosciante post su Twitter il giorno del funerale del figlio adolescente Shane O'Connor, in cui ha minacciato di togliersi la vita.

NOTIZIA di 14/01/2022

Sinéad O'Connor, il cui figlio adolescente Shane O'Connor è morto suicida la scorsa settimana, ha scelto Twitter giovedì, il giorno del funerale di suo figlio, per rivelare ai fan di aver deciso di togliersi la vita, lanciando quella che può essere descritta solo come una straziante richiesta di aiuto.

"Ho deciso di seguire mio figlio", ha scritto la O'Connor. "Non ha senso vivere senza di lui. Tutto ciò che tocco, lo rovino. Sono rimasta solo per lui. E ora se n'è andato. Ho distrutto la mia famiglia. I miei figli non vogliono conoscermi. Sono una persona di merda. E voi tutti pensate che io sia carina solo perché so cantare. Non lo sono."

"Sono un pezzo di merda. Non merito di vivere e tutti quelli che mi conoscono staranno meglio senza di me." Ha continuato la cantante. "Mi dispiace per tutto il male che ho causato. Non è colpa di nessuno, ma mia. La morte di Shane non è colpa di nessuno, ma mia. Non merito di vivere. È colpa mia. Di nessun altro."

Circa mezz'ora dopo aver pubblicato il thread in questione, Sinéad O'Connor ha twittato: "Mi dispiace. Non avrei dovuto dirlo. Sono con i poliziotti ora, in viaggio verso l'ospedale. Mi dispiace di aver sconvolto tutti. Sono perduta senza mio figlio e mi odio. L'ospedale mi aiuterà per un po'. Ma andrò da Shane. Questo è solo un ritardo".