Silvio e Gabriele Muccino, la lite tra fratelli finisce in tribunale con l'accusa di diffamazione

La lite tra Silvio e Gabriele Muccino ha portato a una causa per diffamazione che è arrivata in tribunale.

NOTIZIA di 23/05/2019

Silvio Muccino è stato rinviato a giudizio dopo le accuse di diffamazione che gli ha rivolto il fratello Gabriele Muccino.
La situazione è legata a quanto detto dall'attore durante una trasmissione televisiva due anni fa, nell'aprile 2016, parole che avrebbero leso la reputazione del regista italiano. Il giudice ha accolto le richieste del pm Antonio Calaresu e la prima udienza è in programma il 14 maggio 2020.

Silvio Muccino aveva accusato il fratello di aver picchiato l'ex moglie Elena Majoni, descrivendolo quindi come una persona violenta e sostenendo che nel 2012 avesse colpito con uno schiaffo la donna, perforandole il timpano.
Gabriele Muccino si è quindi affidato all'avvocato Carlo Longari che, dopo la decisione presa dal gup, ha dichiarato: "La decisione del giudice rappresenta un primo passo verso l'accertamento della verità a fronte di quanto era stato diffuso davanti a milioni di telespettatori nei confronti del mio assistito".

Muccino, Silvio contro Gabriele: veleni e rivelazioni in TV