Silvio Berlusconi difende Fabio Fazio: "Grave censura, i contratti vanno rispettati"

Sulla vicenda di Fabio Fazio e la chiusura anticipata di Che fuori tempo che fa è intervenuto anche Silvio Berlusconi che ha parlato apertamente di censura.

NOTIZIA di MARICA LANCELLOTTI 14/05/2019

Silvio Berlusconi è sceso in campo a difesa di Fabio Fazio e naturalmente contro la decisione di Rai1 di concludere in anticipo Che fuori tempo che fa. Intervistato a L'aria che tira su La7, Berlusconi non ha usato mezzi termini e ha parlato apertamente di censura.

"Se avessi tolto io tre puntate a Fazio sarebbe stato un inferno. C'è un contratto e i contratti vanno rispettati [...] la censura è stata un episodio grave": queste le parole di Silvio Berlusconi, che è intervenuto sulla polemica che sta infiammando i corridoi RAI da domenica sera, da quando il conduttore ha annunciato che la sua trasmissione del lunedì sarebbe stata chiusa con 3 settimane d'anticipo per fare spazio all'approfondimento elettorale. "Non credo che si voglia arrivare a cacciarlo dalla Rai [...] Non avrei alcuna difficoltà ad avere Fazio a Mediaset, anche se devo valutare che da quando è stato spostato nella prima rete non ha avuto ascolti esaltanti".

Fabio Fazio e Che fuori tempo che fa: è scontro tra Matteo Salvini e Nicola Zingaretti

Il dibattito politico sulla vicenda Che fuori tempo che fa è stato alimentato anche da Alessandro Di Battista che, in linea con quanto dichiarato da Berlusconi, ha difeso il conduttore: "Ho sempre detto che Fazio deve continuare a fare la sua trasmissione. La politica non deve mettere bocca. Vorrei che Fazio e Vespa guadagnassero il giusto, senza aggirare il tetto per gli stipendi. Ma gli editti bulgari li fanno gli altri".