Serie A: Dazn-Tim senza esclusiva, il campionato di calcio potrebbe approdare sul decoder Sky

Nuovo accordo sui diritti della serie A tra Dazn e Tim: quest'ultima rinuncia all'esclusiva permettendo a Dazn di essere ospitata sui dispositivi Sky.

NOTIZIA di 04/08/2022

Dazn e Tim avrebbero raggiunto un accordo sui diritti della serie A: secondo quanto riporta Il Sole 24 ore, il campionato che inizierà il 13 agosto non sarà più un esclusiva Timvision. Con il nuovo assestamento, Dazn tornerebbe su SkyQ e sui canali della piattaforma Sky. Non è escluso che l'accordo si estenda ad altri set-top box.

Chiariamo subito un punto, per poter assistere alle partite del prossimo campionato bisognerà sempre essere abbonati a DAZN, che detiene l'esclusiva di sette delle dieci partite del massimo campionato, condividendo con Sky l'esclusiva dei restanti match. Lo scorso anno, tra DAZN e TIM c'era stato un accordo che prevedeva che l'app di Dazn si potesse vedere solo sul box TimVision. Come conseguenza, dal box di Sky erano stati spenti i canali di DAZN.

Con il nuovo accordo, che deve essere ratificato dal Cda Tim, la compagnia telefonica risparmierà una cifra che non è stata rivelata, TIM versa a DAZN 340 milioni di euro, la perdita dell'esclusività, secondo indiscrezioni, farebbe scendere la cifra a circa 100 milioni. Dopo il via libera del Cda della TIM, DAZN e Sky si accorderanno in modo che le partite possano essere viste anche attraverso il dispositivo SkyQ e sui canali all'interno della piattaforma Sky. Non è escluso che DAZN stringa accordi anche con altri set-top box.