Scandalo a Hollywood: Olivia Munn accusa Ratner, Spacey si prende una pausa dal lavoro

Le accuse di molestie sessuali stanno causando nuovi problemi al regista e all'attore, mettendo in crisi i rispettivi impegni lavorativi.

Hollywood deve affrontare in questi giorni le conseguenze delle accuse di molestie sessuali rivolte a molte star del cinema.
Kevin Spacey, dopo la pausa alle riprese della sesta stagione di House of Cards, ha ad esempio deciso di concedersi del tempo per poter affrontare la situazione e seguire delle terapie che lo aiutino a superare i propri problemi personali.
La Warner Bros ha invece terminato ogni tipo di rapporto professionale con Brett Ratner dopo un articolo del Los Angeles Times in cui si rivela che l'attrice Natasha Henstridge sia stata costretta ad avere un rapporto sessuale con lui negli anni Novanta, mentre era sua ospite. Olivia Munn ha inoltre parlato pubblicamente di quando, sul set di After the Sunset, il regista si è masturbato di fronte a lei.

Il produttore e regista, respingendo tutte le accuse, ha quindi dichiarato di aver preso la decisione di abbandonare ogni attività legata alla Warner Bros, tra cui l'annunciato biopic dedicato a Hugh Hefner, per evitare di causare danni allo studio.

Jeremy Piven è inoltre al centro di nuove accuse, questa volta da parte di Cassidy Freman, nel cast di Longmire. L'attrice sostiene che la star di Entourage si comporti come un predatore e di aver provato ad avere con lei dei rapporti sessuali.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Scandalo a Hollywood: Olivia Munn accusa Ratner,...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

House of Cards 6: dopo le accuse a Kevin Spacey in pausa le riprese
"Dustin Hoffman mi molestò quando avevo 17 anni": l'accusa di una scrittrice