Rose McGowan scarica Asia Argento: "Era mia amica" e spara nuove accuse

In un comunicato Rose McGowan prende le distanze da Asia Argento e svela nuovi retroscena sul coinvolgimento della sua compagna Rain Dove nel caso Jimmy Bennett.

NOTIZIA di 28/08/2018

Non è la prima volta che Rose McGowan si affida ad un comunicato per far chiarezza su questioni che la riguardano da vicino e stavolta lo ha fatto per fare il punto sulla sua amicizia con Asia Argento, il coinvolgimento di lei e del suo ex-compagno Anthony Bourdain nella vorticosa vicenda di ricatti sessuali avanzati dal giovane attore Jimmy Bennett e last but not least... del ruolo che avrebbe avuto la compagna di Rose McGowan, Rain Dove, in questi nuovi sviluppi. Alla fine del comunicato inoltre, McGowan ha speso qualche parola sul movimento MeToo.

"Molte persone ritengono che in virtù del fatto che io e Asia Argento ci siamo frequentate nell'ultimo anno, io sarei coinvolta o complice nelle ultime vicissitudini sul caso di Asia. Non è così." - chiarisce seccamente la star di Streghe. "Ho conosciuto Asia su un red carpet, ma soltanto nell'arco di quest'anno ci siamo avvicinate condividendo le nostre esperienze sul caso di Harvey Weinstein. Asia era una persona che riusciva a capire il mio trauma, al contrario di altri. Ci siamo anche fatte un tatuaggio uguale!" (Entrambe si sono fatte tatuare un "punto" sulle caviglie, ndr)

Un post condiviso da Rose McGowan (@rosemcgowan) in data: Lug 12, 2018 at 5:51 PDT

"Tutti sanno che io sono una persona sfacciata, diretta e credo che sia per questo che riuscivo a relazionarmi con Asia. Una cosa che capita di trovare raramente tra le donne nell'industria dello spettacolo e nel mondo. Ad un tratto però, tutto è cambiato. In un istante."

Asia ha detto di aver ricevuto foto di Jimmy nudo da quando lui aveva dodici anni

"Ho ricevuto una telefonata ed una serie di messaggi dalla persona che sto frequentando attualmente, Rain Dove. Mi ha spiegato che Asia le ha rivelato di essere effettivamente andata a letto con Jimmy Bennett. Rain mi ha anche detto che Asia ha dichiarato di aver ricevuto foto di nudo non richieste da parte di Jimmy da quando lui aveva dodici anni. Asia ha detto in questi messaggi di non aver mai preso provvedimenti riguardo a queste foto. Nessuna denuncia alle autorità, non ne ha parlato nemmeno con i genitori di lui e non lo ha bloccato sui social. Neanche un messaggio per dirgli di non mandarle più quelle foto inappropriate. Ci sarebbero altri dettagli che purtroppo non posso menzionare in questo comunicato, perché i detective ci stanno lavorando"

"Rain Dove disse che sarebbero andate in commissariato con quei messaggi non appena avremmo finito di parlare. Però volevano che io ne fossi a conoscenza in modo che potessi prendere ulteriori provvedimenti. Io dissi che dovevano andare assolutamente. Non ho avuto difficoltà a dare il mio supporto, sebbene mi rendessi conto che tutto ciò che rappresentava il movimento MeToo stava per essere gravemente compromesso. Un'ora dopo la nostra conversazione, Rain Dove confermò che avevano parlato con gli agenti. 48 ore dopo il contenuto di quei messaggi era sui giornali."

Asia Argento con Anthony Bourdain
Asia Argento con Anthony Bourdain

"Avevo presentato Rain Dove ad Asia Argento il mese scorso, tre giorni dopo la morte di Anthony Bourdain. Ero con Asia per offrirle conforto e Rain era con noi. Erano state giornate emotivamente caotiche e Rain Dove suggerì di andarecene a Berlino per un paio di giorni, in modo da cambiare un po' aria. Mentre eravamo a Berlino Asia accennò al fatto che lei e Anthony versavano ogni mese una grossa somma di denaro a qualcuno che li ricattava. Nesuno tra noi sapeva chi fosse l'estorsore, e adesso sappiamo che è collegato al caso"

"Rain Dove ha continuato a sentire Asia occasionalmente dopo averla incontrata. So che Rain è una persona a cui si rivolgono molte personalità di alto profilo per risolvere questioni legate ad un'eccessiva pressione mediatica. Rain sa come guidarle attraverso un processo di riabilitazione e a risolvere i loro problemi. Nonostante sia una persona che sa mantenere i segreti dei suoi assistiti, è anche una persona guidata da un forte senso di giustizia. Quindi non mi ha sorpreso affatto ricevere quella telefonata e i messaggi. So anche che per Rain dev'essere stato difficile, è stata coraggiosa."

"A tutti coloro che mi hanno contattata per sapere come stessi - vi ringrazio, starò meglio. E' triste perdere un'amicizia, ma è ancora più triste quello che è accaduto a Jimmy Bennet. A prescindere da quanto possa essere vera o falsa la questione del ricatto, non è stato giusto. Questo è il genere di cose per cui mi sono sempre battuta insieme ad altre tante persone. Il motivo per il quale non avevo ancora rilasciato un comunicato fino ad ora, è perché questi eventi mi hanno mortificata. Ho dovuto fare un passo indietro e capire che nel mio essere un'attivista, mentre lotto con passione devo anche evolvermi."

"In passato sono stata molto arrabbiata. In quanto vittima ero giustificata a provare sentimenti così forti. Ma ora so che gli accusati sono amici, genitori e familiari di altre persone. Tolleranza zero per le molestie sessuali. Senza se e senza ma. Alle vittime non dovrebbe essere detto come dovrebbero reagire o quello che dovrebbero dire sui loro aggressori. Tuttavia dovremmo trovare il modo di equilibrare il sostegno nei confronti delle vittime e il giusto processo nei confronti degli accusati. Non ho mai detto di essere perfetta. Questa settimana in modo particolare ho dovuto confrontarmi con il fatto che tutti, io compresa, dobbiamo fare ancora tanta strada."

Rose Mc Gowan Asia Argentgo
Rose McGowan e Asia Argento ad una manifestazione

"In questo momento verrebbe facile concentrarsi sull'aspetto più drammatico della situazione, sul complotto. Ma dovremmo invece concentrarci sulla giustizia. Sostenerci a vicenda ed essere onesti. Non possiamo permettere che questo caso freni l'ascesa di un movimento che ha liberato così tante persone. Dobbiamo sfruttarlo per diventare più forti. Più compassionevoli, più consapevoli. E più organizzate."

"Asia, tu eri mia amica" - conclude McGowan - "Ti ho voluta bene. Nell'essere parte di MeToo hai rischiato tanto. Io spero che tu possa trovare la tua strada attraverso un processo di riabilitazione e miglioramento. Tutti possiamo migliorare - e io spero che anche tu possa farlo. Fai la cosa giusta. Sii onesta. Sii giusta. Lascia che la giustizia faccia il suo corso. Sii la persona che avresti voluto fosse Harvey."