Facebook

Roma 2022: Daniel Pennac e Stephen Frears incontrano il pubblico, tra le anteprime Django e Poker Face

Domenica 16 ottobre alla Festa del Cinema di Roma 2022 è all'insegna dell'anteprima mondiale di Django, delle proiezioni di Poker Face e Butcher's Crossing, e degli incontri con Daniel Pennac e Stephen Frears.

La giornata di domenica 16 ottobre alla Festa del Cinema di Roma 2022 è all'insegna del ritorno di Django, l'iconico personaggio del mondo western che approda ora sul piccolo schermo grazie alla nuova serie tv, mentre tra gli incontri c'è spazio per quelli con lo scrittore Daniel Pennac e il regista Stephen Frears.
Tra i tanti titoli in programma nelle proiezioni odierne ci sono poi gli attesi Poker Face, diretto da Russell Crowe, Astolfo e I love My Dad.

L'anteprima mondiale di Django

La serie Django diretta da Francesca Comencini verrà presentata con i primi due episodi in anteprima mondiale alle ore 19.30 presso la Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone. Francesca Comencini, che ha tra i suoi film del cuore Il mucchio selvaggio di Sam Peckinpah, affronta la direzione artistica (e la regia dei primi episodi) della serie in dieci puntate girata in Romania, prendendo ispirazione dall'omonimo cult movie di Sergio Corbucci del 1966. Il cast internazionale è guidato da Matthias Schoenaerts, Noomi Rapace e Nicholas Pinnock.

I titoli della sezione Grand Public

Alle ore 17 la Sala Sinopoli ospiterà la proiezione di Astolfo di Gianni De Gregorio che dirige, con il consueto garbo e humour, quasi una rivalsa delle disavventure sentimentali di Gianni e le donne, affiancato da Stefania Sandrelli.

Alle ore 22, nella stessa sala ci sarà la proiezione di Butcher's Crossing di Gabe Polsky. Adattato dal romanzo omonimo di John Williams (l'autore di Augustus e di Stoner). Il film è un commento avvincente sulla natura umana, l'ossessione, la mascolinità e il rapporto dell'uomo con il suo ambiente naturale, un'avventura al contempo sublime e orribile, dove il confronto con l'oscura verità porta a una discesa nella follia.

Le proposte della sezione Freestyle

Alle ore 16 presso la Sala Petrassi, sarà proiettato Daniel Pennac: Ho visto Maradona! di Ximo Solano. Lo scrittore francese racconta uno dei più grandi sportivi di tutti i tempi: il mito, l'icona, "San Diego" e il suo impatto sulla vita e le storie di persone comuni e di maradoniani doc. In una indagine creativa e surreale, tutta ambientata a Napoli, Pennac costruisce e mette in scena uno spettacolo teatrale con la sua Compagnie MIA e cerca informazioni e racconti in giro per la città che diventa palcoscenico e megafono del mito stesso.
Al termine della proiezione, Daniel Pennac sarà protagonista di un incontro con il pubblico.

Alle ore 19 nella stessa sala, il pubblico potrà assistere a La divina cometa: il regista Mimmo Paladino torna al cinema - a sedici anni da Quijote - con un film che incrocia l'Inferno della Divina Commedia e la tradizione del presepe napoletano.

Alle ore 21 il Teatro Studio Gianni Borgna ospiterà la presentazione di Bassifondi, esordio alla regia di Trash Secco, ovvero Francesco Pividori, artista e videomaker per Achille Lauro, Marracash, Ketama 126. Il film, scritto da Damiano e Fabio D'Innocenzo, vede protagonisti due senzatetto, Romeo e Callisto, che vivono tra ratti e nutrie sotto un ponte, in una Roma in "decomposizione cromatica".

Al MAXXI (ore 17.30) sarà la volta de La paz del futuro di Francesco Clerici e Luca Previtali, un viaggio personale, politico e artistico, che segue la figura di Janet Pavone, muralista italo-americana che si è unita alla rivoluzione sandinista in Nicaragua negli anni '80.
Alle ore 20.30 si terrà Il maledetto di Giulio Base, liberamente ispirato ad uno dei più grandi capolavori della letteratura, il Macbeth.

I film del Concorso Progressive Cinema

Alle ore 21.30 in Sala Petrassi, sarà presentato La Tour di Guillaume Nicloux. Il regista e sceneggiatore affronta il distopico con un occhio a J. G. Ballard e uno allo spirito caustico di Michel Houellebecq, del quale nel 2014 mise in scena il "rapimento" e che è ringraziato nei titoli di coda.
Alle ore 15.30 presso il Teatro Studio Gianni Borgna, sarà proiettato Foudre di Carmen Jaquier, una storia di progressiva affermazione di autonomia, volontà e desiderio, dove la cupezza repressiva dell'ambiente e delle credenze viene progressivamente sfaldata dall'energia vitale della protagonista e di tre suoi amici d'infanzia.

Il programma di Alice nella città

La giornata di Alice nella città si rivela ricca di proposte fin dalla mattina quando si svolgerà una masterclass con la regista Charlotte Wells e Paul Mescal, che sarà collegato via video, per parlare del film Aftersun.

Alle 16.30, all'Auditorium Conciliazione, sarà quindi la volta dell'anteprima del film My Soul Summer diretto da Fabio Mollo. Il cast è composto da Casadilego, Tommaso Ragno, Lunetta Savino, Luka Zunic, Anna Ferzetti, e Agnese Claisse. Al centro della trama c'è Anita, diciassettenne timida e insicura che si sente diversa dai suoi coetanei ma ancora non sa bene chi è. In una estate al mare, anziché trascorrere le giornate con gli altri ragazzi e vivere la spensieratezza di una vacanza, preferisce studiare il piano per prepararsi a un esame al Conservatorio. Ma accanto a lei abita Vins, una leggendaria rockstar dal passato turbolento. Vins riconosce il suo speciale talento e spronerà Anita fino a farle scoprire un altro modo di vivere la musica e una voce che non sa neanche di avere. Anche l'incontro con Vittore, un ragazzo timido e diverso da tutti gli altri, le farà scoprire se stessa in quell'estate che ricorderà per sempre, la sua Soul Summer.

Alle 18.30 verrà poi proiettato I Love My Dad diretto da James Morosini e interpretato da Patton Oswalt, James Morosini, Claudia Sulewski, e Rachel Dratch.
Ispirato a fatti reali accaduti all'autore, regista e protagonista James Morosini, il film segue la vicenda di Chuck (Patton Oswalt), un padre incorreggibile, allontanato dal travagliato figlio Franklin (Morosini), al quale vorrebbe disperatamente di riconnettersi. Bloccato sui social media e preoccupato per la vita del figlio, Chuck assume i panni di una cameriera online e comincia a confrontarsi con Franklin. Ma le cose precipitano quando Franklin si innamora di questa ragazza immaginaria (Claudia Sulewski) e non vorrebbe altro che incontrarla di persona, Chuck dovrà quindi fare i conti con l'aver inavvertitamente ingannato il suo stesso figlio.

La chiusura della serata, alle 21 all'Auditorium Conciliazione, è all'insegna di Russell Crowe che presenterà al pubblico Poker Face, la sua nuova prova come regista di cui è inoltre interprete accanto a Liam Hemsworth, Elsa Pataky, RZA (Wu-Tang Clan).
Jake è un miliardario imprenditore nel settore hi-tech, il quale riunisce i suoi amici di infanzia nella sua residenza a Miami per quella che si rivela essere una partita a poker ad alto rischio. Questi amici hanno un rapporto di amore-odio nei confronti dell'organizzatore, maestro di gioco e pianificazione, che, in realtà, ha ideato un elaborato progetto per ottenere sicura giustizia su tutti loro. Jake si ritrova però a riconsiderare la sua strategia quando la sua casa a Miami viene invasa da pericolosi criminali, i cui precedenti incarichi sono sempre terminati con omicidi e incendi.

Le anteprime in programma nelle altre sezioni

Alle ore 18 in Sala Petrassi sarà la volta di Interactions, un'antologia di dodici film di altrettanti registi: Faouzi Bensaïdi (Marocco), Clemente Bicocchi (Italia), Anne De Carbuccia (Francia/USA), Takumã Kuikuro (Brasile/Amazzonia), Oskar Metsavaht (Brasile), Eric Nazarian (Armenia/ USA), Yulene Olaizola e Rubén Imaz (Messico), Bettina Oberli (Svizzera), Nila Madhab Panda (India), Janis Rafa (Grecia/ Paesi Bassi) e Isabella Rossellini (USA). Gli autori si interrogano sul rapporto tra l'uomo e gli animali. Interactions, in anteprima mondiale alla Festa, è concepito, sviluppato e prodotto da Adelina von Fürstenberg.

Alle ore 11.30, nella sezione Absolute Beginners, Stephen Frears incontrerà il pubblico per parlare di My Beautiful Laundrette, il film che ha segnato l'esordio della sua brillante carriera. Il film sarà proiettato alle ore 20.30 presso la Sala Kodak della Casa del Cinema.

Si rinnova la collaborazione tra la Fondazione Cinema per Roma e Le Donne del Muro Alto: alle ore 15.30 al MAXXI, la compagnia di attrici ex detenute e ammesse alle misure alternative alla detenzione, dirette da Francesca Tricarico, saranno protagoniste con lo spettacolo Medea in Sartoria.

Il programma della Casa del Cinema

Alle ore 10.45 verrà proiettato Maurice, omaggio al cinema di James Ivory, premio alla Carriera della Festa 2022; alle ore 15.30 con The Long Hot Summer, titolo della retrospettiva Ms. Woodward & Mr. Newman. Alle ore 18 saranno proiettati La porta del cielo di Vittorio De Sica in versione restaurata, alla presenza di Christian De Sica e, a seguire, Argento puro di Matteo Ceccarelli, storia della produzione e del restauro de La porta del cielo, con la testimonianza di Christian De Sica.
Alle ore 21, il regista Gianni Amelio presenterà al pubblico la versione restaurata di uno dei suoi maggiori successi, Il ladro di bambini, vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria al 45º Festival di Cannes.

Il programma delle repliche

Alle ore 14.45, alle ore 17.15, alle ore 18.30 e alle ore 20.30, in sala Kodak, si terranno le repliche di Quel che resta del giorno di James Ivory, The Last Movie Stars (episodio 1) e The Three Faces of Eve di Nunnally Johnson. Il programma delle repliche del Cinema Giulio Cesare ospiterà, in Sala 1, alle ore 10 Umberto Eco - La Biblioteca del Mondo, alle ore 12 Causeway, alle ore 16 Foudre e alle ore 18.30 Houria; in sala 3, si terranno Astolfo (ore 17.30), Django (ore 20) e Butcher's Crossing (ore 22.30). Nella sala 5, alle ore 16.30, alle ore 19.30 e alle ore 22, sarà la volta di Daniel Pennac: ho visto Maradona!, La divina cometa e La Tour. Nella sala 7, infine, si terrà Amate sponde (ore 16).

Il Cinema Nuovo Sacher ospiterà nelle proprie sale tre film della Festa del Cinema di Roma, tutti tratti dalla sezione Grand Public: alle ore 16 The Lost King di Stephen Frears, alle ore 18.15 What's Love Got to Do With It? di Shekhar Kapur, alle ore 21 Il colibrì di Francesca Archibugi.

Scena proietterà in serata, alle ore 18.30 e alle ore 21, Ritratto di Regina e La paz del futuro.

Al The Space Cinema - Parco de Medici, grazie alla collaborazione con AGIS e ANEC, in programma tre proiezioni: alle ore 17 Il Principe di Roma di Edoardo Falcone, alle ore 19 La cura di Francesco Patierno e alle ore 21 Rapiniamo il Duce di Renato De Maria