Facebook

Rami Malek sarà Buster Keaton in una miniserie del regista di The Batman

Warner Bros. Television potrebbe essersi accaparrata una miniserie su Buster Keaton interpretata da Rami Malek e diretta da Matt Reeves

Rami Malek sarà Buster Keaton in una miniserie del regista di The Batman

Una nuova miniserie su Buster Keaton potrebbe essere già in sviluppo alla Warner Bros. Television, con l'attore premio Oscar Rami Malek a vestire i panni del leggendario artista. Si dice che nel progetto sia ampiamento coinvolto anche Matt Reeves, il regista di The Batman, già attivo in campo televisivo con il suo spinoff The Penguin per HBO Max. Per la sceneggiatura sarebbe in trattativa Ted Cohen, mentre gran parte del materiale potrebbe provenire dal libro Buster Keaton: A Filmmaker's Life di James Curtis.

I dettagli sul progetto dedicato a Buster Keaton si esauriscono qui, con le indiscrezioni fornite da Deadline, ma l'hype per una miniserie del genere renderà gli sviluppi del caso decisamente molto seguiti. Il team che si starebbe delineando fa ben sperare per una conferma da parte di Warner, che sarebbe folle a farsi sfuggire l'occasione di dedicare uno show a uno degli interpreti più idolatrati del cinema americano.

Una leggenda di Hollywood

Keaton veniva da una famiglia di attori di vaudeville e lui stesso mosse i primi passi nel settore, prima di passare al cinema. I suoi personaggi malinconici e apatici, capaci però di acrobazie comiche incredibili, divennero un punto di riferimento nella Hollywood del cinema muto, sebbene persero di rilevanza con l'avvento del sonoro e con l'assimilazione di Keaton nel circuito mainstream.

Rami Malek ha un fratello gemello: "All'università superai un esame al suo posto"

Anche la scelta di affidare il personaggio a Rami Malek potrebbe rivelarsi vincente. L'attore ha infatti la giusta verve per incarnare la buffa serietà di Keaton, oltre ad aver già riscosso un notevole successo grazie al biopic su Freddy Mercury, Bohemian Rhapsody. Il coinvolgimento di Matt Reeves, infine, darebbe alla miniserie il prestigio autoriale perfetto per rendersi appetibile a una platea sconfinata. Tutti elementi che farebbero gola a qualsiasi casa di produzione.