Peter Dante: la co-star di Adam Sandler arrestata per minacce di morte ai vicini

Peter Dante, la co-star di Adam Sandler, è stato arrestato per aver minacciato di morte un vicino di casa, sua moglie e i suoi figli, secondo quanto riferito da TMZ.

NOTIZIA di 19/09/2021

L'attore Peter Dante, meglio conosciuto per i suoi ruoli in numerosi film di Adam Sandle tra cui Big Daddy - Un papà speciale e Waterboy, è stato arrestato a Los Angeles mercoledì mattina dopo aver minacciato di uccidere il suo vicino di casa a causa del umore che proveniva dalla sua villa.

Secondo TMZ, Dante ha affrontato il vicino in merito al rumore, lo scontro si è intensificato rapidamente e Peter ha minacciato non solo di uccidere il vicino, ma anche di fare del male a sua moglie e ai suoi figli. Dante è stato incriminato, arrestato e successivamente rilasciato dopo aver pagato una cauzione di 50.000 dollari.

Finora Dante né i suoi rappresentanti hanno fatto alcun commento in merito, sebbene l'attore da allora sia stato attivo sui social media. Prima dell'incidente, Dante ha condiviso un tributo al defunto comico Norm Macdonald, che è apparso anche in numerosi film di Sandlers. Macdonald è morto all'inizio di questa settimana all'età di 61 anni dopo una battaglia privata con il cancro.

Sempre secondo TMZ, il recente arresto non è il primo di questo tipo per Peter Dante, il quale è colpevole di aver già minacciato altre persone in passato: nel 2013 è stato buttato fuori da un hotel di Los Angeles ed in seguito è stato arrestato per aver minacciato un vicino di stanza usando insulti razzisti.