Paul Walker, sua figlia Meadow ha sconfitto un tumore: "Mi sento benedetta e grata" (FOTO)

Tramite una foto condivisa su Instagram, la figlia di Paul Walker, Meadow, ha annunciato di aver sconfitto un tumore, diagnosticatole due anni fa.

NOTIZIA di 13/11/2021

Meadow Walker, figlia di Paul Walker, ha condiviso una foto di se stessa in un centro medico, risalente a due anni fa, raccontando di aver sconfitto un tumore e di sentirsi quindi "benedetta e grata".

Il 30 novembre saranno trascorsi esattamente otto anni dalla tragica morte di Paul Walker. L'attore di Fast and Furious si è spento a soli 40 anni, lasciando prematuramente sua figlia Meadow, che all'epoca aveva appena 15 anni. A distanza di anni, proprio Meadow ha approfittato dei suoi canali social per raccontare di un altro ostacolo con cui si è ritrovata a fare i conti negli ultimi anni. Walker ha condiviso una foto che la ritrae in un centro medico, spiegando che lo scatto risale a due anni, quando le è stato diagnosticato un tumore. "2 anni fa oggi. Ho fatto molta strada. Addio tumore. Benedetta e grata", si legge quindi nella didascalia del post che, come prevedibile, è stato sommerso da messaggi di affetto. Non poteva mancare il commento di Vin Diesel, il quale ha postato l'emoji delle mani giunte, in segno di preghiera e gratitudine per la guarigione di Meadow.

Ricordiamo che, all'inizio del mese, Meadow Walker si è sposata con Louis Thornton-Allan su una spiaggia della Repubblica Dominicana. Le immagini della cerimonia hanno mostrato anche la presenza di Vin Diesel, costar di Paul Walker nel franchise di Fast and Furious, scelto come testimone della sposa.

Come riportato da Comic Book, diverse voci di corridoio hanno suggerito l'ingresso di Meadow Walker nella saga di Fast and Furious. Nel corso di un'intervista con E!, la modella ha dichiarato di non voler escludere niente. Vin Diesel, invece, ha commentato in questo modo la notizia: "Lasciamo ogni porta aperta. Facciamo in modo di non svelare subito tutti i segreti di Fast and Furious 10!".

Relativamente al momento della morte di Paul Walker e alle conseguenze sulle riprese di Fast and Furious 7, Vin Diesel ha dichiarato: "Quando la tragedia è avvenuta nel 2013, abbiamo deciso di bloccare le riprese del film per circa 5 mesi. Non sapevamo bene dove andare a parare. Poi lo studio ha accettato la nostra versione, ovvero quella di mantenere il personaggio in vita nella nostra mitologia. Abbiamo iniziato insieme questo franchise e, allora, è nata anche la nostra fratellanza. Tutto quanto deve terminare allo stesso momento".