Matt Damon: "Clint Eastwood gira le scene una sola volta, non ama perdere tempo"

Matt Damon ha raccontato un aneddoto su Clint Eastwood e sulla sua passione nei confronti delle scene girate una sola volta: a quanto pare, il celebre regista non amerebbe perdere tempo

NOTIZIA di 07/08/2021

Matt Damon ha collaborato con Clint Eastwood in occasione di Hereafter e Invictus, due progetti sufficienti affinché l'attore comprendesse a pieno la modalità lavorativa del celebre regista americano. Secondo quanto raccontato da Damon, il protagonista di Per un pugno di dollari avrebbe un'autentica passione nei confronti delle scene girate una sola volta perché non amerebbe assolutamente perdere tempo.

Matt Damon in una sequenza di Invictus
Matt Damon in una sequenza di Invictus

Nel corso del tour promozionale de La ragazza di Stillwater, Matt Damon ha raccontato un aneddoto relativo alla modalità lavorativa amata da Clint Eastwood, con cui l'attore ha collaborato in Hereafter e Invictus. Il 91enne americano ha costruito la sua carriera sul fatto che ami montare nella versione definitiva dei suoi film la prima o la seconda ripresa di ogni singola sequenza. A quanto pare, il regista non amerebbe perdere tempo eccessivo sul set. A questo proposito, Matt Damon ha raccontato: "In Invictus io interpreto un sudafricano e ho avuto qualche difficoltà con l'accento. Noi americani abbiamo un accento totalmente differente quindi ero decisamente terrorizzato ad ogni battuta. Parlare bene con accento sudafricano necessita tanta pratica e mi sono impegnato in modo molto duro. Già in occasione del primo giorno di riprese, ho appreso la modalità lavorativa di Clint. Lui gira una scena una sola volta e non la ripete più. Al che, io gli ho detto: 'Capo, sei sicuro di non volerla ripetere nuovamente? Magari potrei fare meglio!'. E lui mi ha risposto: 'Perché mai? Vuoi farci perdere tempo?'".

Si tratta di un metodo di lavoro decisamente peculiare basato sull'estrema fiducia che Clint Eastwood ha nei confronti di sé stesso e dei suoi attori. D'altronde, i risultati ottenuti sono difficilmente criticabili. Infatti, è necessario ricordare le due vittorie ai Premi Oscar del regista americano per Gli spietati nel 1992 e Million Dollar Baby nel 2004.

Matt Damon ha continuato a raccontare: "Mi ha immediatamente convinto ad andare avanti. Quindi sono stato felice perché ero sicuro di non poter fare di meglio!". Matt Damon ha raccontato questo aneddoto nel corso di Hot Ones, la trasmissione su YouTube in cui i divi rispondono alle domande mentre mangiano alette di pollo piccanti. Grazie a Invictus, Matt Damon ha portato a casa la sua seconda nomination ai Premi Oscar come Miglior Attore. Prossimamente, l'attore tornerà al cinema in The Last Duel, ultimo progetto diretto da Ridley Scott e scritto insieme a Ben Affleck.