Mahmood: la sua casa distrutta nell'incendio di Milano ma gli hater lo deridono

Mahmood, la cui casa, nel grattacielo divorato dalle fiamme a Milano, è andata distrutta, è stato deriso dagli hater su Twitter.

NOTIZIA di 30/08/2021

Tra coloro che hanno perso la casa nell'incendio di Milano c'è Mahmood: questa circostanza ha messo in moto gli hater che su Twitter hanno deriso l'ex vincitore di Sanremo. Nell'incendio della Torre del Moro hanno perso la casa, e tutto quello che c'era dentro, 60 famiglie.

Nel tardo pomeriggio di domenica 29 agosto, Milano è stata testimone di un incendio scoppiato in Via Antonini, un palazzo di 15 piani, conosciuto come Torre del Moro, è stato avvolte dalle fiamme. Le famiglie presenti al momento sono scappate senza portarsi nulla dietro, tra gli sfollati c'è anche Mahmood, il vincitore di Sanremo è uno delle centinaia di persone rimaste senza casa. È stato il cantante Morgan il primo a diffondere la notizia che Mahmood risiedeva nel palazzo in fiamme. L'ex frontman dei Bluvertigo si trovava in una palazzina adiacente e ha ripreso tutta la scena. Il nome del vincitore di Sanremo ha subito dato l'occasione agli hater per dimostrare, ancora una volta, la loro stupidità.

Mahmood è finito in tendenza a causa dell'ironia, poco divertente, con cui alcuni utenti di Twitter hanno commentato l'incendio. Qualcuno ha pubblicato una foto del cantante di spalle che indossa un pantaloncino e capello, non sappiamo se la fotografia è stata scattata ieri o è precedente, e nella caption ha scritto "comunque è sceso così. Senza soldi", con un chiaro riferimento al titolo del brano con cui il rapper ha sbancato Sanremo 2019.

C'e' chi ha sperato che nell'incendio siano perso tutte le sue canzoni:

E c'è chi ha provato a fare una battuta, senza molto successo, mettendo ancora al centro del tweet la parola Soldi.

Subito dopo è sceso in campo l'esercito dei fan di Mahmood, o semplicemente tutte quelle persone di buon senso che hanno scritto post a favore del cantante, stigmatizzando la cattiveria di cui si nutrono gli hater.