Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Ma l'amore c'entra? di Elisabetta Lodoli in streaming per la giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Ma l'amore c'entra, il documentario di Elisabetta Lodoli presentato alla Festa di Roma, in free streaming per una settimana in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

NOTIZIA di 25/11/2020

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, Women in Film, Television & Media Italia e marechiarofilm promuovono, a partire dal prossimo 25 novembre, una settimana di free streaming del film documentario Ma l'amore c'entra? di Elisabetta Lodoli, presentato alla XII edizione della Festa del Cinema di Roma.

"Gli uomini che agiscono violenza contro le loro compagne sono per la maggior parte uomini normali e non corrispondono all'Immagine stereotipata dell' "uomo mostro" costruita dal sensazionalismo dei media e dall'opinione pubblica. La violenza domestica che pervade la vita di tutti non è una malattia o una devianza da curare medicalmente. Se si vuole andare nella direzione di un cambiamento bisogna affrontare i meccanismi culturali, sociali e individuali che portano una persona ad agire violenza" dichiara Elisabetta Lodoli.

Il film parte da un punto di vista inedito e costruttivo per raccontare il fenomeno della violenza. I protagonisti sono, infatti, tre uomini che hanno scelto di intraprendere un cammino di consapevolezza e di cura al centro LDV (Liberiamoci dalla Violenza) di Modena.

Qui potrete visionare Ma l'amore c'entra?, testimonianza di un cinema che agisce sulla realtà, suggerendo possibili antidoti e aprendo un'importante riflessione sull'educazione culturale e sentimentale che è il fondamento di una società basata sul rifiuto di tutti gli stereotipi che coltivano una cultura di prevaricazione e di violenza. La proiezione del film è preceduta da FORBICI di Maria Di Razza, cortometraggio di animazione ispirato a un episodio di femminicidio avvenuto in Campania nel 2012, vincitore nel 2014 di una menzione speciale ai Nastri d'Argento e presentato in oltre 70 festival in tutto il mondo.