Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Lillo Petrolo del duo Lillo & Greg: "ho avuto paura di morire per il Covid"

Lillo Petrolo del duo Lillo & Greg ha raccontato di avere temuto di morire a causa del Covid e che, nelle giornate trascorse in terapia intensiva, ha rischiato la depressione.

NOTIZIA di 12/01/2021

Lillo Petrolo, ripercorrendo il periodo trascorso in terapia intensiva a causa del Covid , ha raccontato di avere temuto di morire e di avere rischiato la depressione. Anche per questo ha invitato tutti a vaccinarsi perché "questo virus fa male".
Lillo ha voluto condividere la sua storia nel corso della trasmissione Italia Sì su Rai Uno.

Pasquale Petrolo, in arte Lillo, è risultato positivo lo scorso ottobre, il comico del celebre duo Lillo & Greg lo aveva comunicato durante un intervento in streaming al Festival del cinema di Salerno Linea d'Ombra. Dopo alcuni giorni le sue condizioni erano peggiorate rendendo necessario il ricovero al Policlinico Gemelli di Roma dove era rimasto fino al 22 novembre. Durante la degenza Lillo è stato portato in terapia intensiva e quel periodo lo ha segnato nel morale, come ha raccontato durate un'intervista alla trasmissione Italia Sì su Rai Uno.

Parlando con il conduttore Marco Liorni, il comico ha rasserenato tutti i suoi fan sulle attuali condizioni di salute: "Sto benino, mi sto riprendendo. Con me il Covid si è espresso al massimo. Tutto quello che poteva darmi di brutto me l'ha dato, dalla febbre altissima ai dolori per arrivare alla polmonite. Sono stato in ospedale con la polmonite bilaterale e anche tre giorni in terapia intensiva. Me la sono vissuta al massimo della negatività. Mia moglie, invece, per fortuna ha avuto solo piccoli sintomi".

Lillo Petrolo ha spiegato che oltre al Coronavirus ha dovuto combattere anche contro la depressione, perché quando è stato ricoverato in terapia intensiva il pensiero della morte lo assillava: "A causa del Covid ho rischiato la depressione. È vero che un'esperienza del genere ti cambia in meglio, perché capisci innanzitutto l'importanza del rapporto umano. Mi sarei abbattuto se non ci fossero stati gli infermieri a darmi tanta forza. Quando sei in terapia intensiva, pensare alla morte è inevitabile".

Nella parte finale della sua intervista Lillo invita gli italiani a vaccinarsi, l'unico modo che abbiamo per sconfiggere questo virus "Sono stati fondamentali per me la vicinanza di mia moglie e l'affetto degli amici e dei miei fans. Questo virus può fare davvero molto male. Vacciniamoci".