Facebook

Indiana Jones 5, Harrison Ford: "Non era necessario un altro film"

Harrison Ford torna ad indossare i panni di Indiana Jones nel quinto capitolo della saga che arriverà nelle sale cinematografiche il 30 giugno 2023.

Indiana Jones 5, Harrison Ford:  "Non era necessario un altro film"

Recentemente intervistato da Empire per la copertina dell'ultimo numero della rivista, Harrison Ford ha rivelato il motivo per cui ha deciso di tornare ad indossare i panni di Indiana Jones.

L'attore volto di Indy era curioso di scoprire, ed esplorare, dove si trovava il suo personaggio in quel preciso momento della sua vita. Ma sarebbe tornato ad essere Indiana Jones solo se la sceneggiatura lo avesse incuriosito. Cosa che si è poi verificata, come riporta ScreenRant (riprendendo delle dichiarazioni fatte ai microfoni di Empire), con le pagine del sequel che sono state presentate all'attore, il quale ha comunque ammesso che "non ritenevo fosse necessario farne un altro".

Indiana Jones 5 Foto 6
Indiana Jones 5: Phoebe Waller-Bridge e Harrison Ford in una foto del film

Il quinto capitolo della saga sarà ambientato nel 1969 e vedrà il suo protagonista pronto a passare il testimone a una nuova generazione. A sostituirlo sarà probabilmente Phoebe Waller-Bridge, che, nel sequel, interpreta la sua figlioccia, Helena.

Harrison Ford ha interpretato per la prima volta l'avventuriero e archeologo Indiana Jones nel film I predatori dell'arca perduta del 1981. Ambientato nel 1936, la pellicola mostrava Indy mentre combatteva i soldati nazisti che volevano reclamare la leggendaria Arca Perduta per la gloria del Terzo Reich. In Indiana Jones 5, l'archeologo tornerà a combattere contro i nazisti. Come infatti riportato da Collider, nel sequel in uscita, Indy si troverà ad affrontare ex nazisti che hanno finanziato segretamente progetti della NASA durante la corsa allo spazio.

Indiana Jones 5: Harrison Ford è stato ringiovanito e invecchiato grazie alla tecnologia VFX

Indiana Jones 5 è il primo film della saga non diretto da Steven Spielberg, che invece lo produrrà. Il film è diretto da James Mangold e nasce da una sceneggiatura scritta con Jez Butterworth e **John-Henry Butterworth. La pellicola arriverà nelle sale cinematografiche il 30 giugno 2023.