Il Mostro di Modena: stasera e domani su Crime+Investigation

Il Mostro di Modena, stasera e domani 11 e 12 giugno su Crime+Investigation - canale 119 di Sky - alle ore 22.00, la storia di un serial killer mai identificato.

NOTIZIA di 11/06/2019

Il Mostro di Modena, stasera e domani su Crime+Investigation - canale 119 di Sky - alle ore 22.00. la storia di un serial killer mai identificato che negli anni '80 e '90 uccise 10 donne, quasi tutte prostitute. Appuntamento l'11 e 12 giugno con un documentario in due parti.

Modena, anni '80. Provincia ricca, benessere diffuso, città felice. Solo in apparenza. Nelle campagne circostanti, poco alla volta, vengono trovati i corpi straziati di giovani italiane: sono state uccise e abbandonate in fossi o nei ruderi di vecchi casolari. Le vittime sono quasi tutte tossicodipendenti, diventate prostitute per necessità. L'ultima vittima è del 1995. Alla fine saranno tutti irrisolti. Ora la loro storia e la caccia all'assassino vengono raccontati dal documentario Il Mostro di Modena, in onda martedì 11 e mercoledì 12 giugno alle 22.00 su Crime+Investigation (in esclusiva su Sky al canale 119 di Sky)

Negli anni '80 il giornalista della Gazzetta di Modena, Pier Luigi Salinaro, si interessa del destino di queste ragazze e ipotizza l'esistenza di un serial killer. Sui giornali si inizia a parlare del Mostro di Modena. Ma le indagini non portano a nulla. Anche perché all'epoca non si disponeva dei mezzi tecnici per analizzare le possibili prove. Ora, però, i tempi sono cambiati. Le nuove tecnologie forensi potrebbero portare alla luce nuovi indizi utili alla individuazione del colpevole. Attraverso un accesso esclusivo ai documenti giudiziari, fino ad oggi rimasti riservati, e una lunga ricerca giornalistica negli archivi nonché intervistando i testimoni dell'epoca, il documentario punta i riflettori su una delle più drammatiche storie di cronaca nera italiana, uno dei cold case più feroci del nostro Paese.

Le vittime del Mostro di Modena

  • Filomena Gnasso Ritrovata il 15 novembre 1983 in zona Mercato Bestiame a Modena. Uccisa con cinque coltellate

  • Giovanna Marchetti Ritrovata il 21 agosto 1985 vicino ad un'ex fornace a Baggiovara, periferia modenese. La ragazza è morta per la frattura del cranio, provocata da una grossa pietra trovata accanto al cadavere

  • Donatella Guerra Ritrovata il 12 settembre 1987 in una cava pressi i laghetti di San Damaso. Ad ucciderla due coltellate, una alla carotide e una al cuore

  • Marina Balboni Ritrovata il 1 novembre 1987 a Gargallo di Carpi (Modena) in un fossato. L'assassino l'uccide stringendole il foulard che portava al collo e il serrando il cappio con due nodi.

  • Claudia Santachiara Ritrovata il 30 maggio 1989 a Panzano vicino a Carpi. Viene strangolata con un cappio, dopo aver lottato con l'assassino.

  • Fabiana Zuccarini Ritrovata l'8 marzo 1990 a Staggia di Bomporto. Viene strangolata. È l'unica vittima che non si è prostituita.

  • Antonietta Sottosanti Ritrovata nel tardo pomeriggio del 13 ottobre 1990 dopo che un incendio si è sviluppato nei palazzoni del Windsor Park a Modena. Non è un incidente: Antonietta è stata uccisa soffocata con una calza di nylon in gola. L'assassino ha poi incendiato l'appartamento per cancellare le prove.

  • Anna Abbruzzese Ritrovata il 4 febbraio 1992 a San Prospero, nella bassa modenese. Uccisa con diverse coltellate.

  • Annamaria Palermo Ritrovata il 26 gennaio 1994 nel canale Corlo sulla strada Formigina. Uccisa con dodici stilettate al cuore in un luogo diverso da quello del ritrovamento.

  • Monica Abate Ritrovata il 3 gennaio 1995 nella sua casa in Rua Freda, in centro a Modena. L'assassino le ha premuto la mano sulla bocca fino a soffocarla e causandole la frattura dell'osso ioide.

Il Mostro di Modena, documentario in due parti in onda stasera e domani su Crime+Investigation è scritto e diretto da Gabriele Veronesi. Prodotto da Taiga/Bue Snc, è stato sostenuto dalla Regione Emilia Romagna e dall'Emilia Romagna Film Commission, con il patrocinio del Comune di Modena.