Golden Globe 2020: tutte le nomination

Golden Globe 2020: ecco la lista completa delle nomination alla 77esima edizione del premio: tra i favoriti, Storia di un matrimonio, The Irishman e Joker.

NOTIZIA di 09/12/2019

Con i Golden Globe 2020 e le nomination alla 77esima edizione del premio annunciate oggi pomeriggio da Tim Allen, Dakota Fanning e Susan Kelechi Watson, la stagione dei premi arriva alla sua tappa più importante. La cerimonia di asssegnazione dei premi, condotta da Ricky Gervais, si terrà il 5 gennaio 2020 Beverly Hills. Le nomination ai Golden Globe 2020 comprendono sia le categorie cinematografiche che quelle televisive.

Miglior film drammatico

The Irishman
Joker
Storia di un matrimonio
1917
I due papi

Miglior film commedia o musicale

Dolemite is my Name
Jojo Rabbit
Knives Out
C'era una volta a... Hollywood
Rocketman

Miglior regista di un film

Bong Joon Ho, Parasite
Sam Mendes, 1917
Todd Phillips, Joker
Martin Scorsese, The Irishman
Quentin Tarantino, C'era una volta a... Hollywood

Migliore attrice in un film drammatico

Cynthia Erivo, Harriet
Scarlett Johansson, Storia di un matrimonio
Saoirse Ronan, Little Women
Charlize Theron, Bombshell
Renee Zellweger, Judy

Migliore attore in un film drammatico

Christian Bale, Le Mans '66: La grande sfida
Antonio Banderas, Pain and Glory
Adam Driver, Storia di un matrimonio
Joaquin Phoenix, Joker
Jonathan Pryce, I due papi

Migliore attrice in un film commedia o musicale

Awkwafina, The Farewell
Ana de Armas, Knives Out
Cate Blanchett, Where'd You Go Bernadette
Beanie Feldstein, Booksmart
Emma Thompson, Late Night

Migliore attore in un film commedia o musicale

Michael Douglas, The Kominsky Method
Bill Hader, Barry
Ben Platt, The Politician
Paul Rudd, Living With Yourself
Rami Yousef, Rami

Migliore attrice non protagonista in un film

Kathy Bates, Richard Jewell
Annette Bening, The Report
Laura Dern, Storia di un matrimonio
Jennifer Lopez, Hustlers
Margot Robbie, Bombshell

Migliore attore non protagonista in un film

Tom Hanks, A Beautiful Day in the Neighborhood
Anthony Hopkins, I due papi
Al Pacino, The Irishman
Joe Pesci, The Irishman
Brad Pitt, C'era una volta a... Hollywood

Miglior film straniero

The Farewell
Les Miserables
Pain and Glory
Parasite
Traitor

Miglior film d'animazione

Frozen 2
Dragon Trainer 3
The Lion King
Missing Link
Toy Story 4

Migliore sceneggiatura di un film

The Irishman
Storia di un matrimonio
C'era una volta a... Hollywood
Parasite
I due papi

Migliore colonna sonora originale di un film

Joker
Little Women
Marriage Story
Motherless Brooklyn
1917

Migliore canzone originale di un film

Beautiful Ghosts, da Cats
I'm Gonna Love Me Again, da Rocketman
Into the Unknown, da Frozen 2
Spirit, da The Lion King
Stand Up, da Harriet

Miglior serie drammatica

Big Little Lies
The Crown
Killing Eve
The Morning Show
Succession

Miglior attrice in una serie drammatica

Jennifer Aniston, The Morning Show
Olivia Colman, The Crown
Jodi Comer, Killing Eve
Nicole Kidman, Big Little Lies
Reese Witherspoon, The Morning Show

Miglior attore in una serie drammatica

Brian Cox, Succession
Kit Harington, Il trono di spade
Rami Malek, Mr. Robor
Tobias Menzies, The Crown
Billy Porter, Pose

Miglior serie commedia o musicale

Barry
Fleabag
The Kominsky Method
The Marvelous Mrs. Maisel
The Politician

Miglior attrice in una serie commedia o musicale

Christina Applegate, Dead to Me
Rachel Brosnahan, Marvelous Mrs. Maisel
Kirsten Dunst, On Becoming a God in Central Florida
Natasha Lyonne, Russian Doll
Phoebe Waller-Bridge, Fleabag

Miglior attore in una serie commedia o musicale

Daniel Craig, Knives Out
Roman Griffin Davis, Jojo Rabbit
Leonardo DiCaprio, Once Upon a Time in Hollywood
Taron Egerton, Rocketman
Eddie Murphy, Dolemite Is My Name

Miglior mini-serie o film per la televisione

Catch-22
Chernobyl
Fosse/Verdon
The Loudest Voice
Unbelievable

Miglior attrice in una mini-serie o film per la televisione

Kaitlyn Dever, Unbelievable
Joey King, The Act
Helen Mirren, Catherine the Great
Michelle Williams, Fosse/Verdon
Merritt Wever, Unbelievable

Miglior attore in una mini-serie o film per la televisione

Christopher Abbott, Catch-22
Sacha Baron Cohen, The Spy
Jared Harris, Chernobyl
Russell Crowe, The Loudest Voice
Sam Rockwell, Fosse/Verdon

Migliore attrice non protagonista in una serie, mini-serie o film per la televisione

Patricia Arquette, The Act
Helena Bonham Carter, The Crown
Toni Collette, Unbelievable
Meryl Streep, Big Little Lies
Emily Watson, Chernobyl

Miglior attore non protagonista in una serie, mini-serie o film per la televisione

Alan Arkin, The Kominsky Method
Kieran Culkin, Succession
Andrew Scott, Fleabag
Stellan Skarsgard, Chernobyl
Henry Winkler, Barry

Joker Joqauin Phoenix Fuga
Joker: Joaquin Phoenix in fuga per le scale

Con sei nomination è Storia di un matrimonio a guidare i film con più candidature ai Golden Globes, seguito a strettissimo giro con una in meno da The Irishman e C'era una volta... a Hollywood. Joker e Due Papi sono a quattro mentre con tre ecco 1917, Cena con delitto e Parasite. Indubbiamente è Parasite la vera sorpresa perché oltre la prevedibile candidatura per il miglior film straniero, riesce a conquistare quella ambitissima della regia, prendendo il posto a Noah Baumbach o a Greta Gerwig di Piccole donne, e la sceneggiatura.

Ma non è l'unica novità di questa edizione che, guardando le candidature ha per il resto seguito le previsioni della vigilia. Dalla presenza di Joaquin Phoenix per Joker o Adam Driver e Scarlett Johasson per Storia di un matrimonio, Antonio Banderas per Dolor y gloria e Renee Zellweger per Judy ad esempio. Manca a sorpresa Robert De Niro per The Irishman mentre sia Joe Pesci che Al Pacino sono candidati come non protagonisti e dovranno vedersela con Brad Pitt di C'era una volta... a Hollywood, mentre Leonardo DiCaprio è candidato tra gli attori ma nella categoria commedia e dovrà avere a che fare con Daniel Craig di Cena con delitto e il rinato Eddie Murphy di Dolemite is my name. Rimane al momento al palo anche Richard Jewell di Clint Eastwood, appena una candidatura per Kathy Bates così come Adam Sandler che era dato tra i possibili nominati per Uncut Gems. Niente da fare nemmemo per Il traditore del nostro Marco Bellocchio, le cui possibilità di poter scucire almeno un posto anche agli Oscar sono praticamete improbabili.

Ma al di là delle singole candidature colpisce - si certo tra gli show tv hanno candidato anche Kit Harington - che lo studios che abbia raccolto più candidature di tutti sia Netflix che ha fatto un bottino di 34 candidature in totale. Se c'è un vincitore già adesso, quello è sicuramente il gigante dello streaming.