Giovanni Ciacci rivela: “Sono sieropositivo e parteciperò al Grande Fratello Vip 7"

Doppia rivelazione di Giovanni Ciacci: l'opinionista ha confessato di essere sieropositivo e che parteciperà al Grande Fratello Vip 7.

NOTIZIA di 03/08/2022

Giovanni Ciacci è il primo concorrente ufficiale del Grande Fratello Vip 7: l'opinionista dalle pagine di CHI ha rivelato di essere sieropositivo e che vorrebbe parlarne nella casa più spiata d'Italia. Ciacci spera, con la sua presenza al reality, di sconfiggere i pregiudizi che ancora esistono nella società su questa malattia.

Nella lunga intervista rilasciata al giornale di Alfonso Signorini, Giovanni Ciacci racconta come, nonostante i grossi progressi fatti dalla medicina, l'HIV sia ancora considerata una sorta di 'peste' come veniva definita negli anni '80. "Ho capito sulla mia pelle che essere sieropositivo è ancora oggi un grande stigma sociale. Eppure oggi si può vivere con l'HIV, non ci si limita più a sopravvivere", ha detto il prossimo gieffino.

"Oggi, con le cure, il tasso virale nel sangue viene annullato e non ci si ammala più di Aids. Certo, si muore ancora: chi non si può o non vuole curarsi o chi si accorge troppo tardi della sua sieropositività, magari in Aids conclamato. Ecco, in questi casi è difficile intervenire con successo sulla malattia", l'Organizzazione Mondiale della Sanità, del resto, ritiene che l'AIDS continua ad uccidere centinaia di migliaia di persone ogni anno.

Ciacci vorrebbe spiegare in prima serata che "Essere prevenuti verso i sieropositivi non ha più senso. Non abbiamo più il virus dell'Hiv nel sangue. Non è più rintracciabile". Questo significa che un sieropositivo può fare una vita come quella di qualsiasi altra persona "Possiamo avere figli senza trasmettere loro la sieropositività. Possiamo fare l'amore con il nostro compagno o la nostra compagna senza preservativo - spiega l'opinionista - perché non trasmettiamo più nulla. Se mi tagliassi le vere e tu entrassi in contatto con il mio sangue non ti accadrebbe nulla, semplicemente perché nel mio sangue il virus non c'è. C'è nella mia mappatura genetica, c'è se sospendo le cure, ma se mi curo non corro alcun rischio".

Ciacci è stato intervistato in prima persona da Alfonso Signorini, e lo ha voluto ringraziare personalmente per averlo scelto come concorrente del Grande Fratello Vip: "sei stato un vero pioniere. E farai la storia. Conosco tanti colleghi e colleghe che in passato, anche in un passato molto recente, sono stati esclusi dai reality perché avevano l'Hiv. Da oggi, grazie a te, noi sieropositivi non ci sentiremo più ghettizzati. E questo è un grande passo verso la civiltà".

Il primo coming out sulla sieropositività durante un reality si è avuto lo scorso anno, Enorma Jean, concorrente di Drage Race Italia, aveva raccontato di aver contratto l'HIV nel 2008 "non sarò mai grato abbastanza alla scienza perché io ora dovrei essere morto o stare malissimo, invece ho carica virale zero, tutti i parametri giusti e sono una persona sanissima", aveva detto tra le lacrime.