Giacomo Ferrara: "Se recitassi in Boris 4, sarei perfetto come segretario di edizione"

L'attore di Suburra, Giacomo Ferrara, ha svelato che ruolo gli piacerebbe interpretare se dovesse mai finire sul set di Boris 4: il segretario di edizione. Perché proprio questo ruolo? L'ha spiegato svelando una sua ossessione sui set.

NOTIZIA di 25/03/2021

E se Giacomo Ferrara recitasse nella attesissima nuova stagione di Boris 4? Gliel'abbiamo chiesto in diretta all'Ultrapop Festival e lui ci ha svelato su quale aspetto della sua personalità scherzerebbe come attore e quale ruolo amerebbe interpretare: il segretario di edizione.

Suburra La Serie Stagione 2 9
Suburra - La Serie: Giacomo Ferrara in una scena della seconda stagione

Nei nostri canali Twitch di Ultrapop Festival, abbiamo chiesto allo "Spadino" di Suburra, Giacomo Ferrara, che ruolo potrebbe interpretare nella serie di Boris 4. L'attore abruzzese ha così svelato un suo curioso "vizio", che gli piacerebbe poter mostrare sul set di Boris per scherzarci sopra:

"Sono ossessivo compulsivo", ha confessato Giacomo. "Sono precisino e anche sui set dev'essere tutto perfetto. Se non è così, inizio a essere nervoso: se dovessi recitare per Boris, scherzerei molto su questa cosa. La enfatizzerei come difetto della mia personalità da attore e non solo. Sono uno di quegli attori che sposta gli oggetti di scena, facendo spesso il lavoro dell'attrezzista. Sapete come fanno gli attrezzisti, no? Loro fanno le foto dei set per poi poter ripetere perfettamente la scena tra una ripresa e l'altra, in modo che sia sempre tutto uguale. Ecco, prima che arrivi l'attrezzista, metto a posto spesso tutto io."

Guarda In Alto3
Guarda in alto: un momento del film

"Ecco, se non avessi fatto l'attore, avrei fatto il segretario di edizione", ha scherzato Giacomo. "Era il lavoro perfetto per me e la mia ossessione, mi sarebbe calzato a pennello dire "ma non dovevi fare così, non dovevi metterti quello?". Però non per fare l'infame! Quello mai."

"Le prime volte che un attrezzista lavora con me, mi dice sempre "Lascia stare, me ne occupo io, non preoccuparti", poi però col passare del tempo, si abitua e mi lascia fare", ha detto Giacomo. "Anche coi costumisti mi capita ogni tanto una cosa analoga: ogni tanto mi dicono "Lasciaci fare il nostro lavoro", ma io spesso mi impunto e dico "ma non ero vestito diverso? Ma non dovevo mettere qualcos'altro?" Ma ho il sacro rispetto nel loro lavoro, ognuno ha il suo mestiere e io ovviamente poi dico sempre ai costumisti di fare con me quello che gli pare. Anche perché dietro i costumi c'è sempre un grande studio, loro ti chiedono sempre se ti piace uno stile oppure no e i costumi che mi danno rispecchiano sempre i miei gusti, mi diverto con la moda, mi permette di creare un personaggio, di sentirlo mio e di divertirmi. Alla fine il costume diventa come la tuta di un supereroe: costumi, trucco e parrucco, aiutano molto a creare il tuo personaggio e caratterizzarlo, nel momento in cui indossi abiti diventi un supereroe."

Se volete recuperare la replica della diretta, potete trovarla sul canale YouTube di UltraPop!