Gaetano Curreri: il cantante degli Stadio in terapia intensiva dopo un malore sul palco

Il cantante degli Stadio, Gaetano Curreri, ha avuto un malore durante un concerto che la band stava tenendo a San Benedetto del Tronto ed ora si trova in terapia intensiva.

NOTIZIA di 31/07/2021

Gaetano Curreri, storico leader del gruppo musicale degli Stadio, ha avuto un malore durante le fasi finali di un concerto a San Benedetto del Tronto ed è stato trasferito all'Ospedale di Ascoli, dove ora è ricoverato in terapia intensiva.

Sono ore di tensione quelle che stanno vivendo da ieri sera i fan degli Stadio e soprattutto le persone più vicine a Gaetano Curreri, frontman dello storico gruppo italiano. Ieri sera, infatti, la band era protagonista di un concerto a San Benedetto del Tronto e tutto stava andando per il meglio, con il pubblico che intonava a gran voce i maggiori successi del gruppo. L'entusiasmo era tale che la gente ha chiesto a Curreri di eseguire un ulteriore brano. L'artista ha quindi iniziato a cantare Piazza Grande del compianto amico Lucio Dalla quando, improvvisamente, non è stato più in grado di leggere le parole della canzone e si è accasciato.

Lo spettacolo è stato subito sospeso ed i soccorsi sono stati immediati, con alcuni medici presenti nel pubblico che sono subito saliti sul palco per dare una mano in una situazione che ha colto tutti di sorpresa e che ha gettato un velo di disperazione sulla serata. Gaetano Curreri è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Mazzone di Ascoli Piceno e, stando a quanto riportato nelle ultime ore, al momento le sue condizioni sono stabili. Riportiamo che, secondo fonti ufficiose, il cantante degli Stadio sarebbe stato colto da ictus.

"Ciao a tutti, come sapete, Gaetano ha avuto un malore, in questo momento è in terapia intensiva ed è stabile. Domani appena avremo notizie più precise vi terremo informati su questa pagina": con queste parole, riportate su Facebook, gli Stadio hanno aggiornato i fan sulle condizioni di salute del loro cantante. Tra i commenti c'è chi riporta la propria testimonianza, scrivendo "A quel concerto c'ero... è stato sconvolgente. Coraggio! Aspettiamo ancora la tua voce!" ed ancora "Anche io. Siamo passati dalla bellezza di quei momenti allo choc del malore. Terribile. Speriamo bene".