Euphoria: la nuova serie HBO con Zendaya promette sesso e scene shock

La nuova serie HBO intitolata Euphoria, che ha tra i suoi protagonisti anche Zendaya, conterrà numerose scene di sesso e sconvolgenti.

NOTIZIA di 13/06/2019

Euphoria, la nuova serie con Zendaya, conterrà numerose scene di sesso fin dal pilot e il progetto si preannuncia già come molto controverso.
Il progetto targato HBO nel pilot propone, come anticipa The Hollywood Reporter, l'immagine di un pene eretto mostrando una sequenza in cui il personaggio interpretato da Eric Dane ha un rapporto sessuale con una diciassettene trans, ruolo affidato a Hunter Schafer. Nel primo episodio spazio anche a un'overdose di droga e una scena di sesso piuttosto violento tra adolescenti.

Il creatore di Euphoria, Sam Levinson, ha ammesso: "Ci saranno dei genitori che saranno completamente sconvolti". Maude Apatow, una delle protagoniste, ha aggiunto: "Si tratta di uno sguardo piuttosto accurato su quanto sia difficile crescere in questa epoca".
Il presidente della programmazione HBO, Casey Bloys, ha infatti sottolineato: "Non si tratta di uno show adatto a tutti, ma non è sensazionale solo per attirare l'attenzione. Potrebbe sembrare oltre i limiti, e l'idea di mostrare quelle scene in tv potrebbe esserlo, ma qualcuno le ha vissute".
Levinson si è infatti ispirato a quanto accaduto nella sua vita per firmare gli script degli otto episodi che compongono la prima stagione

Brian "Astro" Bradley, un attore e rapper ventiduenne, ha però deciso di rinunciare alla parte che ha interpretato nella prima versione del pilot di Euphoria, a quanto pare, perché a disagio con l'idea di girare delle scene non presenti nel copione originale del primo episodio e pensando a quelle successive in cui il suo personaggio viveva delle esperienze omosessuali. Algee Smith lo ha quindi sostituito, girando anche una scena di sesso molto intensa con Sydney Sweeney.

15 film con le scene hot più belle del 2018

HBO ha comunque deciso di porre dei limiti e la sequenza iniziale, in cui la protagonista affidata a Zendaya Coleman racconta la sua nascita, è stata modificata per dare spazio a una scena in CGI in cui appare la neonata nell'utero della madre invece che una ripresa in ospedale in cui la telecamera si avvicinava progressivamente alle parti intime della donna. Levinson ha rivelato: "Mi hanno detto: 'Non puoi iniziare la serie in quel modo' e ho semplicemente pensato che fosse una battaglia che non dovevo intraprendere in quel momento". La scena era comunque stata girata con una controfigura di Nika King.

Serie bollenti: l'evoluzione del sesso in televisione

Nel secondo episodio appaiono poi dozzine di ragazzi del liceo nudi, passaggio ispirato a Carrie - Lo sguardo di Satana, e l'idea di mostrare quasi 80 peni sul piccolo schermo ha causato non poche preoccupazioni e dubbi tra i responsabili della HBO. Zendaya ha invece potuto interpretare una scena in cui parla di immagini che ritraggono le parti intime maschili senza problemi grazie all'umorismo che contraddistingue quel momento della serie.
Gli attori, inoltre, avevano la libertà di decidere se girare le scene di nudo presenti nello script e quali parti del proprio corpo erano disposti a mostrare davanti alla telecamera senza problemi, potendo inoltre contare sulla presenza di Amanda Blumenthal, esperta nel coordinare la rappresentazione di questo tipo di contenuti.

I contenuti si preannunciano comunque molto espliciti e nel terzo episodio Barbie Ferriera interpreta una scena in cui un uomo obeso estrae il pene e inizia a masturbarsi mentre è collegato con l'adolescente via webcam, realizzata con una chiamata via Skype dal vivo. Blumenthal ha inoltre avuto non pochi problemi perché le posizioni in cui vengono ritratti gli attori non permettevano di utilizzare le coperture abitualmente utilizzate, anche in The Deuce, per girare le scene di sesso.