Edgar Ramirez: "Il Covid ha decimato la mia famiglia. Per favore, vaccinatevi"

A causa del Covid, Edgar Ramirez ha perso tanti suoi parenti. Per questo motivo, l'attore ha sottolineato ancora una volta l'importanza di vaccini e prevenzione

NOTIZIA di 26/08/2021

Il Covid ha sottratto numerosi parenti e amici a Edgar Ramirez. A causa di questo virus, la zia, lo zio, la nonna e l'agente venezuelano dell'attore hanno perso la vita. Per questo motivo, Ramirez ha dichiarato che continuerà a sottolineare senza mai stancarsi l'importanza di vaccini e prevenzione.

Pochi giorni fa, Edgar Ramirez si è reso protagonista di una conversazione con il Dottor Anthony Fauci, durante la quale i due hanno parlato dell'importanza che i vaccini rivestono per la protezione degli esseri umani e la difesa dalla pandemia da Covid. Come caption del post, l'attore di Jungle Cruise ha scritto: "Lo scorso weekend ho perso tre parenti a causa del Covid: mia zia Lucy, mio zio Guillermo e mio cugino Rafael. Avevo già perso mia nonna Bertha lo scorso mese e il mio amico e agente venezuelano Laureano. Nessuno di loro era stato vaccinato. In Venezuela, nella zona in cui i miei parenti sono morti, nessuno aveva accesso al vaccino. Negli Stati Uniti, invece, la gente osa rifiutare un vaccino che la mia famiglia e milioni di persone in tutto il mondo farebbero anche immediatamente. Nessuna delle persone che non hanno accesso al vaccino dovrebbe morire".

Edgar Ramirez ha continuato in tal modo: "Ho avuto una conversazione di circa 10 minuti con il Dottor Anthony Fauci, il consigliere medico ufficiale del Presidente degli Stati Uniti. Il Dottore mi ha dato consigli fondamentali che vi chiederei di ascoltare e condividere sui social. Sto provando a trasformare queste terribili perdite in energia e azioni positive. Grazie mille e, per piacere, state in guardia".

In concomitanza del post incentrato sulla chiacchierata con Anthony Fauci, Edgar Ramirez ha pubblicato anche un altro post in cui descrive le conseguenze che il Covid ha avuto sulla sua famiglia.

La star di Jungle Cruise ha scritto nei suoi post: "Sfortunatamente il miracolo non è avvenuto. Dopo una lenta agonia, mia zia Lucy è morta sabato. E, dopo essere stato stabilizzato per un paio di giorni, anche mio zio Guillermo è morto domenica. In meno di 24 ore, il Covid ha continuato a decimare la mia famiglia. Poi, lunedì mattina, abbiamo ricevuto la notizia della morte di mio cugino Rafael. Loro sono morti un mese dopo mia nonna Bertha e quattro dopo il mio agente Laureano. Sono triste, frustrato, devastato. Il mio cuore non riesce a sopportare una tristezza maggiore. Ormai da mesi la mia famiglia viene torturata da questa crudele epidemia. Non riesco a trattenermi e devo espellere tutto il dolore che sto covando dentro".

Edgar Ramirez ha continuato: "Nessuno di loro è stato vaccinato; nessuno di loro aveva accesso al vaccino in Venezuela. Nel frattempo, migliaia di persone rifiutano il vaccino negli Stati Uniti. Si tratta dello stesso vaccino che la mia famiglia in Venezuela avrebbe fatto se ne avesse avuto l'occasione. La mia famiglia e milioni di persone stanno vivendo il dramma di perdere familiari a causa del Covid e la mia speranza è che tutti possano vaccinarsi. Non fatelo per voi stessi; fatelo per proteggere chi è immunodeficiente, chi è carente di anticorpi e malato. Chi non è vaccinato può morire prima e veicolare il virus in modo molto più rapido. Vaccinarsi è anche un atto di compassione".

Infine, a proposito della chiacchierata con il Dottor Anthony Fauci, il protagonista di Jungle Cruise ha raccontato: "Ho avuto l'onore di parlare con il Dottor Anthony Fauci. Si è trattato di una conversazione in cui abbiamo analizzato il problema Covid e in cui lui ha dato decine di informazioni che spero possiate condividere attraverso i vostri social. Spero che il nostro dialogo possa trasformarsi in un punto di partenza per convincere le persone che non sono convinte. Per favore, vaccinatevi e imparate a proteggere anche le persone che vi stanno accanto".

Come caption del post, invece, Edgar Ramirez ha scritto: "Vi prego di leggere quanto scritto con estrema attenzione. Credo sia il post più intimo e drammatico che io abbia mai pubblicato. Mi sembra di essere entrato a far parte di un incubo da cui non riesco a svegliarmi. Nel mio feed Instagram trovate un'intervista con il Dottor Anthony Fauci che vi prego di guardare e condividere attraverso i vostri social".