Drusilla Foer condurrà un programma preserale su Rai 2 intitolato Almanacco

Rai2 ha affidato un programma a Drusilla Foer: si chiamerà Almanacco e occuperà la fascia preserale nei palinsesti estivi.

NOTIZIA di 05/04/2022

Drusilla Foer approda nella fascia preserale estiva di Rai2 con un programma tutto suo: a rivelarlo, nel corso di un'intervista al Corriere della Sera, è stato Carlo Fuortes, amministratore delegato Rai. Il programma si chiamerà Almanacco e dovrebbe essere una striscia quotidiana in onda prima del TG2 delle 20:30.

Dopo il successo personale ottenuto sul palco dell'Ariston, come conduttrice della terza serata del Festival di Sanremo al fianco di Amadeus, il futuro di Drussila Foer è sempre più legato alla RAI. Nel mese di febbraio, si era ventilata l'ipotesi che l'alter ego, creato dall'attore toscano Gianluca Gori, potesse partecipare a Ci vuole un Fiore, il programma che partirà venerdì 8 aprile su Rai1 condotto da Francesco Gabbani.

Drusilla Foer, invece, prima della nuova fascia preserale di Rai1, affiancherà Carlo Conti nella conduzione della 67esima edizione dei Premi David di Donatello. La serata degli Oscar italiani andrà in onda il prossimo 3 maggio, location dell'evento saranno gli studi di Cinecittà di Roma, il programma verrà trasmesso in prima serata. Durante la conferenza stampa di presentazione, Drusilla ha detto "La popolarità dopo Sanremo è stata molto piacevole. Quando si acquista tanta visibilità, c'è la fortuna di non doversi raccontare ma presuppone anche una responsabilità, di essere all'altezza delle occasioni che ti vengono date. Sono state dette tante cose. Prima di ritirarmi, vorrei uno spettacolone in prima serata - aggiungendo che - a questa età, bisogna gioire delle cose che si stanno facendo".

Carlo Fuortes, nell'intervista al Corriere della Sera, non ha rivelato nulla sulla nuova trasmissione, ma il nome scelto, Almanacco, richiama il mitico 'Almanacco del giorno dopo', il programma andato in onda dal 1976 al 1994, condotto negli anni, tra le altre, da Paola Perissi, Maria Giovanna Elmi e Nicoletta Orsomando.