Demi Lovato: Michela Giraud fa una battuta sul suo coming out e scatena i social

Una battuta fatta da Michela Giraud su Demi Lovato e il suo coming out come non binary è stata ampiamente criticata sui social.

NOTIZIA di 20/05/2021

Michela Giraud ha commentato il coming out di Demi Lovato con una battuta che però ha scatenato non poche polemiche su Twitter e provocato la reazione di numerosi utenti che hanno criticato il post della comica romana, star di Lol - chi ride è fuori.

Nelle scorse ore ha fatto discutere il coming out di Demi Lovato come non binary. L'artista ha infatti annunciato di voler cambiare i pronomi di riferimento con la forma plurale "loro". Proprio quest'ultimo aspetto della sua dichiarazione ha scatenato numerosi giudizi della gente sui social, caratterizzati perlopiù da critiche e ironia. Questa mattina, a coloro che hanno scelto di commentare il coming out di Demi Lovato tramite una battuta si è aggiunta anche Michela Giraud, la comica romana che ha raggiunto ampia popolarità grazie a Lol: Chi ride è fuori. "Demi Lovato vuole le sia dato del 'loro' come il Mago Otelma", si legge nel tweet di Giraud, capace di scatenare subito un gran numero di interazioni. C'è chi le ha risposto incrementando la dose e facendo ulteriori battute sulla scelta di Demi Lovato e chi, invece, le ha fatto notare quanto il post risulti offensivo e sminuente nei confronti della star americana.

Ricordiamo che il coming out di Demi Lovato è arrivato tramite un video che l'interprete musicale ha condiviso sui social, accompagnato da questo messaggio: "Ogni giorno che ci svegliamo, ci viene data l'opportunità e la possibilità di di essere chiunque vogliamo. Ho passato la maggior parte della mia vita davanti a voi, sono cresciuta con voi. Avete visto il meglio e il peggio di me, e tutto quello che c'è tra i due estremi". L'artista ha poi aggiunto: "Non solo la mia vita è stata un viaggio per me stessa, ma ho vissuto anche per coloro che sono dall'altro lato dell'obiettivo. Questo è un giorno che sono così felice di poter condividere con voi, più degli altri della mia vita. Sono orgogliosa di farvi sapere che mi identifico come non binary e cambierò ufficialmente i miei pronomi in they/them d'ora in avanti. Sono giunta a questo punto dopo una lunga riflessione su me stessa, e lungo percorso di guarigione. Non sostengo di essere un'esperta o una portavoce. Condividere questa cosa con voi adesso mi porta su un nuovo livello di vulnerabilità. Lo sto facendo per coloro che non hanno avuto la possibilità di condividere chi sono davvero con i loro cari. Per favore, continuate a vivere le vostre verità e sappiate che vi mando tutto il mio affetto".