David Sassoli, la malattia, l'intervento di 10 anni fa e la risposta ai no vax su Twitter

David Sassoli è morto a causa di una malattia di cui aveva parlato di recente e che è stata strumentalizzata dai no vax: ma su Twitter qualcuno gli ha risposto per le rime.

NOTIZIA di 11/01/2022

David Sassoli, 65 anni, è morto nella notte tra lunedì e martedì a causa di un disturbo al sistema immunitario. Il presidente del Parlamento europeo aveva parlato della sua malattia a novembre ed era ricoverato presso il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano e 10 anni fa aveva subito un trapianto di midollo. Il giornalista ed amico David Carretta, con un Twitter ha parlato del percorso per fermare le speculazioni dei no vax.

Giornalista e vicedirettore del TG1 dal 2006 al 2009, David Sassoli è stato un parlamentare europeo, eletto nelle file del Partito Democratico, e vicepresidente del Parlamento europeo da luglio 2014 a maggio 2019. Dopo la sua terza elezione all'interno dell'organo legislativo europeo, è stato scelto il 3 luglio 2019 come presidente del Parlamento europeo. Il suo mandato sarebbe scaduto tra un mese ed aveva già annunciato che non si sarebbe ricandidato per "non dividere la maggioranza europeista".

Le condizioni di salute di David Sassoli erano peggiorate a settembre quando era stato ricoverato all'Hospital Civic di Strasburgo. Lo stesso giornalista aveva rivelato le cause dell'ospedalizzazione: una brutta polmonite da legionella. Sassoli, una volta dimesso, era tornato in Italia per curarsi. A novembre, con un video su Twitter aveva parlato delle sue condizioni di salute smentendo le voci che volevano la sua malattia collegata al Covid: "nel corso della plenaria del Parlamento europeo di settembre sono stato colpito in modo grave da una brutta polmonite da legionella con febbre altissima - diceva Sassoli nel video e poi - Sono tornato in Italia per la convalescenza, ma purtroppo ho avuto una ricaduta. Questo episodio ha portato i medici a raccomandarmi una serie di esami e accertamenti, che sto facendo. I medici stanno ora lavorando per consentirmi di tornare a fare il mio dovere il più presto possibile".

La salute di David Sassoli però era peggiorata subito dopo Natale. Il presidente del Parlamento europeo era stato ricoverato il 26 dicembre per la ricaduta e la disfunzione del sistema immunitario. David Carretta, amico di David Sassoli e corrispondente dalle istituzioni europee di Radio Radicale, poco fa ha rivelato le cause della morte del giornalista, anche per fermare le speculazioni dei no vax che stavano provando a collegare la morte del Presidente al vaccino contro il Covid. In un duro post su Twitter, Carretta ha voluto fermare questo sfruttamento della morte del collega rivelando che il suo amico aveva subito in passato il trapianto del midollo perché affetto da un mieloma "un'informazione per i miserabili no-vax che stanno speculando sulla scomparsa di David Sassoli. Sassoli dieci anni fa aveva subito un trapianto di midollo a seguito di un mieloma, tumore delle plasmacellule".

Ieri Davide Sassoli ha scritto l'ultimo post su Twitter esprimendo il suo cordoglio per la morte di Silvia Tortora: "Il mio cordoglio per la prematura scomparsa di #SilviaTortora. Una vita spesa per il garantismo, per la memoria del padre #Enzo vittima di malagiustizia, per un Paese più maturo e più civile".