Coronavirus: tutti i film che non usciranno a causa dei cinema chiusi

A causa dell'emergenza Coronavirus in Italia alcuni film non usciranno al cinema, questa settimana: ecco quali.

NOTIZIA di 24/02/2020

Premessa doverosa: in questi giorni caotici e frenetici, segnati dall'arrivo del Coronavirus in Italia, noi di Movieplayer siamo contro ogni forma di allarmismo, ma non possiamo esimerci dal tenervi informati e segnalarvi i film che non usciranno al cinema a causa dell'emergenza sanitaria.

  • Si vive una volta sola
  • Volevo nascondermi
  • Dopo il matrimonio
  • Artic - Un'avventura glaciale
  • Lupin III - The First
  • Cambio Tutto
  • Onward (non confermato)
  • L'uomo invisibile

Anche il mondo del cinema è stato toccato dalle misure preventive e restrittive adottate nelle ultime ore per arginare il virus. Al momento il Ministero della Salute ha previsto la chiusura delle sale cinematografiche in cinque regioni italiane. In Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna i cinema rimarranno chiusi sino al 1 marzo, mentre in Piemonte il blocco al momento è previsto sino al 29 febbraio. Questo ha ovviamente spinto alcune distribuzioni a rivedere i propri piani e a far slittare l'uscita di molti film a data da destinarsi. Al momento i film previsti in sala questa settimana a essere ufficialmente rinviati sono Si vive una volta sola di Carlo Verdone (confermato ieri dallo stesso regista durante la puntata di Domenica In), Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti (anche questo confermato direttamente in tv da Elio Germano), il drammatico Dopo il matrimonio con Michelle Williams e Julianne Moore, il film animato Artic - Un'avventura glaciale e l'atteso Lupin III - The First, primo film animato in 3D dedicato al personaggio di Monkey Punch.

Rinviata anche la commedia italiana Cambio Tutto, prevista per il 5 marzo. Voci non ancora confermate danno in forte dubbio le uscite di Onward, il nuovo film animato targato Disney-Pixar e il thriller L'uomo invisibile, anche questi previsti per il 5 marzo.

Intanto gli incassi al botteghino della settimana appena trascorsa hanno registrato il 44% in meno di guadagni rispetto a quella precedente. Vi terremo aggiornati qualora arrivino altri rinvii ufficiali.