Ben Mendelsohn: "Spider-Man fuori dall'MCU? Sarebbe stato un disastro, è una fottuta pornostar!"

Ben Mendelsohn senza peli sulla lingua, ecco come l'attore australiano commenta il rischio dell'uscita di Spider-Man dall'MCU definendo il personaggio 'una fottuta pornostar'.

NOTIZIA di 08/11/2019

Ben Mendelsohn ha espresso il suo parere, con linguaggio colorito, sul rischio dell'uscita di Spider-Man dall'MCU definendo l'evento "un disastro". evento che per fortuna non si è verificato dopo che Disney e Sony hanno stretto un nuovo accordo.

Captain Marvel 1
Captain Marvel: Ben Mendelsohn nei panni di Talos, leader degli Skrulls

In Captain Marvel, Ben Mendelsohn ruba la scena nei panni di Talos, eccentrico Skrull che da villain diventerà un alleato. L'attore ha poi ripreso il ruolo in un cameo uncredited in Spider-Man: Far From Home. Come ricorderete, l'uscita del film è stata segnata dalle polemiche per la rottura dell'accordo tra Disnye e Sony sull'utilizzo di Spider-Man. Per settimane, il personaggio ha rischiato di dover dire addio all'MCU, tra lo sconforto dei fan e la preoccupazione dei produttori dei Marvel Studios. Adesso che la situazione si è risolta, Ben Mendelsohn commenta alla sua maniera il rischio corso da Marvel:

"L'uscita di Spider-Man dall'MCU sarebbe stato un disastro. Merda, non puoi perdere Spider-Man. E' una delle fottute pornostar. Potrei nominare 30 personaggi di cui puoi fare a meno prima di cominciare a pensare a perdere Spider-Man. Infatti non riesco a pensare a un solo personaggio più importante di Spider-Man. Hai Hulk, hai Thor, nessuno di loro è importante quanto Spider-Man. Nessuno".

Come possiamo leggere nella recensione de Il re, disponibile su Netflix dal 1 novembre, l'australiano Ben Mendelsohn è nel cast del film a fianco di Timothee Chalamet e Robert Pattinson. Per quanto riguarda il futuro di Talos nell'MCu, non ci resta che attendere i futuri sviluppi per sapere se lo Skrull farà ritorno sul grande schermo nella Fase 4.