Ballando con le stelle, la RAI sporge denuncia dopo la condivisione del post porno

La RAI ha deciso di sporgere denuncia dopo il post porno pubblicato sul profilo Twitter di Ballando con le stelle: l'azienda si è rivolta alla Polizia Postale per via di un accesso non autorizzato.

NOTIZIA di 16/04/2021

Dopo il tweet Porno apparso sul profilo di Ballando con le stelle, la RAI ha sporto denuncia contro ignoti: l'azienda ha contattato la Polizia Postale per identificare l'autore dell'accesso non autorizzato.

Giovedì 15 aprile sul profilo di Ballando con le stelle è stato condiviso, per errore, un post dal contenuto molto volgare sul quale si leggeva: "sapete cosa mi manca del mio lavoro? Succhiare il ca..o del mio capo nei cessi, era una cosa che amavo da morire". Il post è stato rimosso ma nel frattempo era diventato già vitale in rete.

Subito dopo Milly Carlucci aveva sottolineato la sua indignazione scrivendo: "Mi è stato segnalato che dall'account @Ballando_Rai è stato effettuato il retweet di un messaggio volgare e di cattivo gusto. Ho subito avvisato i miei referenti in Azienda che avevano già provveduto a far cancellare il retweet e stanno procedendo agli accertamenti del caso ".
Mentre il clamore mediatico cresceva, alimentato dall'ironia dei social, l'azienda ha emesso un comunicato di scuse verso il pubblico "La Direzione RaiPlay e Digital si scusa per quanto avvenuto oggi sul profilo Twitter di Ballando con le stelle. E' in corso la ricostruzione esatta dell'accaduto che sembra al momento frutto di un accesso non autorizzato".

La RAI ipotizza che qualcuno intenzionalmente, forse un hacker, sia entrato nel profilo di Ballando con le stelle per sabotare e diffamare il programma. Per questo l'azienda di viale Mazzini ha deciso di rivolgersi alla Polizia Postale, come si legge nella parte finale del comunicato: "La Rai sta procedendo alla denuncia presso la Polizia Postale contro ignoti per accesso non autorizzato e diffamazione al profilo Twitter di Ballando Con le stelle".