Ares Gate al Grande Fratello Vip 5, Lorenzo Crespi ammette: "La storia di Adua è una storia vera"

Lorenzo Crespi è intervenuto a sorpresa sul polverone Ares Gate che si è sollevato al Grande Fratello Vip 5 per sostenere la versione di Adua Del Vesco.

NOTIZIA di 24/09/2020

Non si placa il polverone Ares Gate sollevato al Grande Fratello Vip 5 da Adua Del Vesco e oggi è Lorenzo Crespi a dire la sua, come persona, immaginiamo, informata sui fatti. L'attore siciliano prova a scalfire il muro di silenzio che si è creato intorno alla vicenda tuonando dal proprio profilo Instagram "è tutto vero".

Il chiarimento tra gli ex fidanzati Adua Del Vesco e Massimiliano Morra nella casa de Grande Fratello Vip ha portato a un terremoto esterno che rischia di investire una grossa fetta dell'entertainment italiano. Non potevano passare inosservate le loro parole su quella che è stata dapprima chiamata "la setta" e che da qualche ora ha assunto un nome molto più definito, "Ares gate" dalla società Ares Film che ha prodotto le fiction, mandate poi in onda da Mediaset, a cui i due giovani attori hanno preso parte.

Sentir parlare di "Lucifero", suicidio (quello dello sceneggiatore Teodosio Losito), sesso orale forzato, pressioni psicologiche... ha fatto drizzare immediatamente le antenne di Barbara D'Urso, che ha ammesso di aver già sentito questa storia, sebbene da un'altra persona molto più famosa di Adua e Massimiliano. Se personaggi come Eva Grimaldi e Gabriel Garko, legati in passato alla Ares Film, hanno commentato la vicenda per il momento col silenzio, qualche ora fa ci ha pensato Lorenzo Crespi a gettare benzina su quello che sembra già un rogo.

Dal proprio Instagram infatti l'attore ha ammesso di conoscere come vera la storia di Adua Del Vesco, e di essere sicuro che non si tratti purtroppo di un caso isolato: "La storia di Adua è una storia triste, orrenda, vera, che inizia verso la fine degli anni 80, inizio anni 90. Coinvolge tutti, trent'anni di Mediaset, fiction, spettacoli, uomini potentissimi, politici... L'unica cosa che vi chiedo è gentilmente se iniziate ad indagare fate sì che questa ragazza quando esce dal Gf VIP venga messa subito sotto protezione, perché potrebbe essere in pericolo. Questo signor Lucifero ne ha fatte di tutti colori ma era coperto dalla solita famiglia... la sua produzione era una lavatrice..."

Crespi, che dovrebbe essere oggi tra gli ospiti di Pomeriggio Cinque, non ha risparmiato strali ad alcuni colleghi già interpellati in proposito dalla stampa: "Se fossi un giudice vorrei chiedere una cosa alle creazioni di questo Lucifero, Gabriel Garko, Eva Grimaldi Pamela Prati, Valeria Marini e altri... siete sicuri che voi su questa storia non sapete nulla? Il vostro silenzio da una vita è una vergogna".
Con queste premesse, la puntata di venerdì 25 settembre sarà, per Signorini, ancora più calda della precedente.