Agostina Belli: "Elizabeth Taylor e quella scenata a causa di Richard Burton"

Agostina Belli racconta di quando subì una scenata di gelosia da Elizabeth Taylor sul set di Barbablù a causa di Richard Burton: 'Mi guardò con occhi feroci'.

NOTIZIA di 01/08/2020

Agostina Belli è stata la causa di una delle tante scenate di gelosie di Elizabeth Taylor a Richard Burton. L'attrice stava provando con la star inglese quando entrò nella roulotte la gelosissima moglie del sette volte candidato al premio Oscar. Quello che successe la Belli lo ha raccontato in un'intervista a La Verità.

Agostina Belli in una scena di Barbablù
Agostina Belli in una scena di Barbablù

Agostina Belli è stata una delle attrici italiane più famose degli anni '70 e '80, considerata un'icona sexy di quel periodo anche per aver posato nuda per Playboy. Dopo aver lavorato in alcune commedie musicali e thriller fu chiamata sul set di Barbablù con Richard Burton. L'attrice milanese, ex contabile dei grandi magazzini, racconta che in quell'occasione dovette subire la sfuriata di una gelosissima Liz Taylor che li sorprese insieme nella roulotte dell'attore.

I due stavano provando una scena come racconta la Belli: "Un giorno Richard Burton mi ha invitato a provare una scena dentro la sua grande roulotte. Mi ha offerto da bere e abbiamo provato la scena e ha detto 'Very good. Brava brava!' - proprio in quel momento arriva la Liz Taylor - È entrata dentro la roulotte ed ha iniziato ad urlargli frasi in inglese che ovviamente non ho capito. Mi sono messa in un angolo, lei mi ha guardato con due occhi feroci e io sono scappata dalla roulotte. Lei, sapendo che Burton stava facendo un film con donne bellissimo come Raquel Welch, Virna Lisi, Marilù Tolo, gelosa com'era, è arrivata lì per coglierlo di sorpresa.

Agostina Belli che ha sempre detto di aver avuto un rapporto difficile con Vittorio Gassman sul set di Profumo di donne, ha un ottimo ricordo di Richard Burton. "Avevo molta soggezione di lui perché dovevo recitare in lingua inglese. Ho imparato le battute con il mio compagno di allora, che era americano, è ho recitato le mie scene perfettamente, addirittura con uno slang americano". Ingannato dall'ottima prestazione dell'attrice italiana, Burton le si avvicinò alla fine del provino: "ha cominciato a parlarmi e io, molto timida, non sapevo come rispondergli, mi avrà preso per un ebete finché ho chiamato qualcuno 'digli che non so l'inglese. Ho imparato le battute e basta!' Richard si è messo a ridere e mi ha fatto tradurre che ero talmente perfetta nell'accento che non si è accorto di niente. Ogni volta che mi incontrava sul set scoppiava a ridere".