Wim Wenders su Papa Francesco: "La Chiesa non era pronta per la sua apertura, ma ne ha bisogno”

Intervista a Wim Wenders su Papa Francesco - Un uomo di parola, documentario dedicato al Pontefice presentato fuori concorso all'ultimo Festival di Cannes.

Pope Francis: A Man of His Word, Papa Francesco e Wim Wenders in un'immagine del documentario

A quattro anni di distanza dal bellissimo Il sale della terra, Wim Wenders torna a cimentarsi con il documentario grazie a Papa Francesco - Un uomo di parola, presentato fuori concorso all'ultimo Festival di Cannes, in uscita nelle sale italiane, come evento speciale, il 4, 5, 6 e 7 ottobre. Nella pellicola il regista tedesco è impegnato in una lunga conversazione con il pontefice, che spazia dalla preoccupazione per l'ambiente all'importanza di non abituarsi alla sofferenza degli altri.

In Papa Francesco - Un uomo di parola, Wim Wenders ricorda la figura di San Francesco, a cui il Papa è il primo a collegarsi avendo scelto il suo nome per il proprio pontificato, attraverso dei filmati in bianco e nero, ma sono gli occhi e il sorriso di Francesco a illuminare la pellicola: un sorriso contagioso, che sembra sincero e accogliente. Abbiamo chiesto al regista se crede che l'apertura del Papa sia genuina o se crede che sia la figura mediatica di cui la Chiesa aveva bisogno.

Pope Francis: A Man of His Word, Wim Wenders e Papa Francesco in un'immagine tratta dal documentario

"Penso che lui sia completamente se stesso" ci ha risposto, spiegando meglio: "Ha una capacità incredibile di comunicare, di entrare in sintonia con gli altri. È sincero, è la stessa persona di quando era un vescovo e un giovane prete. Non credo sia mai cambiato nella sua vita. Quando ci parli per un po' e si crea un'intimità, senza rendertene conto cominci a sorridere anche tu e a scherzare: scherzare è una cosa che puoi fare solo quando ti fidi di qualcuno. Quest'uomo ha grande fiducia nell'umanità ed è pieno di una fonte inesauribile di energia positiva. Quindi: la Chiesa ne ha bisogno? Sì, ma non ne era consapevole: credo che la maggior parte delle forze conservatrici della Chiesa non sia in grado di gestire questa sua grande apertura."

Leggi anche: Recensione Papa Francesco - Un uomo di parola: Wim Wenders e la rivoluzione del Papa simpatico

La nostra intervista a Wim Wenders

Wim Wenders su Papa Francesco: "La Chiesa non era...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Recensione Papa Francesco - Un uomo di parola: Wim Wenders e la rivoluzione del Papa simpatico
Every Thing Will Be Fine: Wim Wenders racconta il suo film dedicato alla guarigione delle ferite interiori