Skam Italia

2018 - ....

SKAM Italia: la nostra intervista ai protagonisti della serie rivoluzionaria

Due chiacchiere con Ludovica Martino, Ludovico Tersigni e Ludovico Bessegato, protagonisti e regista della nuova serie targata TIMVision.

images/2018/05/08/skam001.jpeg

Approfittando della loro presenza al Comicon di Napoli 2018, che mai come quest'anno ha fatto il pieno di eventi e ospiti, abbiamo potuto fare una chiacchierata con regista e protagonisti (Ludovica Martino, Ludovico Tersigni) di una dei prodotti per teenager più originali degli ultimi tempi. Molto più che una semplice serie TV è arrivata infatti nel nostro paese Skam Italia, prodotto di origine norvegese che vanta un concept di sicuro particolare e a suo modo rivoluzionario.

Leggi anche: Da "Skam Italia" a "L'amica geniale", TimVision entra nel mondo delle produzioni

Che non sia come tutte le altre lo si capisce dalla programmazione: ogni giorno sulla piattaforma streaming TIMVision e sul sito skamitalia.timvision.it vengono pubblicate mini clip totalmente inedite che, proprio come le stories di istagram o facebook, non permangono ma vengono cancellate dopo poche ore (fino a mezzanotte). Per saper l'orario in cui le clip verranno pubblicate è necessario iscriversi al canale whatsapp di SKAM Italia scrivendo al numero 331 9055583 il proprio nome seguito dalla parola AGGIORNAMI. Tutto molto social proprio come i protagonisti della serie che, ognuno con il proprio account instagram, raccontano le proprie vicende vita con post, foto, video e stories giorno dopo giorno, in tempo reale. E chi non riesce vedere la mini-clip giornaliera entro la mezzanotte? L'insieme di tutte le clip pubblicate giorno dopo giorno andrà a comporre un unico episodio settimanale, di circa 25 minuti sempre disponibile sul sito.

Leggi anche: Le 15 migliori serie TV della nostra (e vostra) adolescenza

images/2018/05/08/skamitalia-copertina.jpg

Vergogna

images/2018/05/08/skam-italia-cast-2-1.png

Skam, che in norvegese significa "vergogna", parla dei problemi e dei disagi giovanili da una prospettiva unica, quasi privilegiata, quella degli adolescenti. Utilizzando il loro linguaggio cattura immediatamente l'interesse di una fascia d'età in cui tutto è visto e percepito alla velocità della luce. Ma qual è la forza di questa serie? Ci risponde Ludovico Bessegato: "Il realismo con cui sono raccontati i ragazzi, che è una cosa del tutto nuova soprattutto nella narrazione adolescenziale tradizionale italiana, dove si tende sempre ad avere un approccio paternalistico, trattare i ragazzi più per come vorremmo che fossero che per come sono." Il regista poi aggiunge: "Raccontare loro semplicemente per come loro si immaginano, si sognano e con le parole che usano, già è rivoluzionario. In quanto ai temi: la religione, l'omosessualità, le droghe... in realtà Skam è molto meno ambiziosa, si limita a racontare le piccole cose dei ragazzi, gli da il massimo dell'importanza. La sua forza è nei piccoli drammi che a noi adulti possono sembrare sciocchi, ma che a sedici anni erano la vita, Skam da la dignità ai ragazzi di poter stare male, di poter soffrire, di poter pensare alle piccole cose; poi i grandi temi ci sono ma, se mi chiedi qual'è il segreto del suo successo: è l'attenzione ai dettagli"

La nostra video-intervista a Ludovica Martino, Ludovico Tersigni e Ludovico Bessegato

SKAM Italia: la nostra intervista ai protagonisti...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Da “Skam Italia” a “L’amica geniale”, TimVision entra nel mondo delle produzioni
Le 15 migliori serie TV della nostra (e vostra) adolescenza