Scuola di sopravvivenza - Sfida al gelo, la recensione: Bear Grylls in una nuova avventura interattiva

La nostra recensione di Scuola di sopravvivenza - Sfida al gelo, il nuovo film interattivo di Netflix adatto a tutta la famiglia, disponibile sulla piattaforma dal 14 settembre 2021.

RECENSIONE di 14/09/2021
Scuola Di Sopravvivenza Sfida Al Gelo 4
Scuola di sopravvivenza: Sfida al gelo, un'immagine del film interattivo

Siete amanti delle avventure estreme? Allora date un'occhiata a questa recensione di Scuola di sopravvivenza - Sfida al gelo perché parleremo del nuovo film interattivo di Netflix realizzato con l'ormai celebre survivalista Bear Grylls. Che la piattaforma abbia già dimostrato di dare ampio spazio ai prodotti interattivi non è un mistero per nessuno: da Black Mirror a Scuola di sopravvivenza (la serie), il pubblico ha dimostrato di saper apprezzare prodotti del genere, ed in particolare quelli con protagonista l'avventuriero più spericolato e capace della televisione. L'anno scorso era già uscito un film analogo che metteva Bear alle prese con la calda e spietata savana, Scuola di sopravvivenza - Missione Safari, una produzione adatta alle famiglie che riproponeva molte delle situazioni più classiche e pericolose: cibo bizzarro, animali pericolosi e ambiente ostile mettevano alla prova il nostro protagonista guidato dalle scelte degli spettatori. Scuola di sopravvivenza - Sfida al gelo punta a fare la stessa cosa, spostando però le vicende in una landa ghiacciata piena di insidie di ogni genere.

Una trama molto lineare

Scuola Di Sopravvivenza Sfida Al Gelo 5
Scuola di sopravvivenza: Sfida al gelo, un'immagine

Come per il precedente Missione Safari, ci troviamo davanti ad una trama estremamente semplice, ma a suo modo efficace: Bear è vittima di un incidente aereo e per salvarsi è costretto a paracadutarsi in una landa gelida e desolata. Nell'impatto con degli alberi, però, batte la testa e perde la memoria. Non ricordando chi è o cosa ci faccia lì, l'unica cosa che sa è che dovrà sopravvivere in quel territorio ostile e cercare al più presto una via d'uscita. Oltre a lui anche il pilota sembra essersi salvato, ma si trova dall'altra parte di un'alta montagna. Riuscirete a mantenere Bear Grylls vivo permettendogli di raggiungere il pilota sopravvissuto?

Scuola di sopravvivenza: Missione Safari, la recensione: un'avventura interattiva per tutta la famiglia

Un racconto breve ma intenso

Scuola Di Sopravvivenza Sfida Al Gelo 1
Scuola di sopravvivenza: Sfida al gelo, un'immagine momento del film

La trama, estremamente semplice e lineare, ha un unico difetto: si risolve in veramente poco tempo. Man mano che si assiste alle vicende del famoso survivalista, si è chiamati a compiere delle scelte fondamentali per la sua sopravvivenza: tra cercare un riparo, dell'acqua o del cibo la scelta non è per nulla semplice, ma è proprio qui che si misurerà la vostra esperienza in questo campo. Se si fanno le scelte giuste, Bear Grylls sarà in grado di portare a termine la sua missione in poco meno di mezz'ora, pochissimo tempo se paragoniamo questo ultimo film al precedente o alla serie. A fronte, però, di un'esperienza così esigua, c'è da dire che più volte vi sarà possibile tornare indietro e sperimentare scelte diverse, provare altre strade e vederne gli effetti anche solo per curiosità. Un evento o una scelta che può sembrarci semplice o irrilevante è in grado di cambiare le sorti dell'intera vicenda.

Intrattenimento per tutta la famiglia

Scuola Di Sopravvivenza Sfida Al Gelo 2
Scuola di sopravvivenza: Sfida al gelo, una sequenza

Se da una parte l'estrema brevità e semplicità possono essere considerati dei difetti, dall'altra risultano i punti di forza per rivolgersi ad un target di famiglie dove i componenti appartengono a età differenti. Se i più adulti possono essere intrigati dalla dinamica interattiva, che strizza continuamente l'occhio agli amanti dei videogiochi, i più piccoli vengono catturati dai vari bizzarri metodi di sopravvivenza e dall'azione pura. Ci sentiamo di segnalare, infatti, anche una certa dose di autoironia nel mettere il protagonista davanti a opzioni peculiari come il mangiare una blatta o un millepiedi, scelte che, siamo sicuri, tutti gli spettatori di qualsiasi età si divertiranno molto a compiere, anche solo per vedere il povero Bear Grylls in difficoltà. Possiamo quindi affermare che Scuola di sopravvivenza: Sfida al gelo, pur nella sua semplicità e immediatezza, risulta essere un prodotto che funziona ed è perfetto per il suo pubblico, perché coinvolgente e dinamico.

Conclusioni

Per riassumere la nostra recensione di Scuola di sopravvivenza - Sfida al gelo possiamo dire che anche stavolta il film interattivo con protagonista Bear Grylls fa il suo dovere: diverte e intrattiene un pubblico piuttosto vasto anche se con una durata inferiore rispetto ai suoi predecessori. Divertente anche la parte più autoironica dove si gioca molto su quelli che sono i punti di forza di tutti i prodotti che vedono il famoso survivalista come protagonista.

Movieplayer.it

3.0/5

Voto medio

N/D

Perché ci piace

  • Bear Grylls, perfetto a riproporre i suoi cavalli di battaglia senza annoiare.
  • Il ritmo del film, veloce e coinvolgente.
  • La trama semplice ma efficace…

Cosa non va

  • … anche se troppo breve.