Ricomincio da te - Endings, Beginnings, la recensione: il triangolo no, non l'avevo considerato

La recensione di Ricomincio da te - Endings, Beginnings: rinominato per l'uscita in homevideo, il film con una bollente Shailene Woodley mette un scena un ménage à trois poco accattivante, che si accende solo nelle scene di sesso.

RECENSIONE di 20/07/2021
Endings1
Ricomincio da te - Endings, Beginnings: Shailene Woodley in una scena del film

Altra preziosa uscita in DVD targata Eagle Pictures, che consente di scoprire film altrimenti quasi invisibili. In questo caso, come vedremo nella recensione di Ricomincio da te - Endings, Beginnins, si è addirittura deciso di rinominare il film per l'homevideo, col titolo italiano Ricomincio da te al posto dell'originale Endings Beginnins, con cui era disponibile anche in streaming. Al di là dei titoli, il film di Drake Doremus è un'altra tappa del percorso del regista nella ricerca delle sfumature della passione, ma qui riesce a centrare poco il bersaglio nonostante le alte ambizioni.

In mezzo ai tormenti, il triangolo che non ti aspetti

Endings5
Ricomincio da te - Endings, Beginnings: Shailene Woodley e Jamie Dornan in una scena del film

In Ricomincio da te - Endings, Beginnings, la protagonista è Shailene Woodley, star della saga Divergent e protagonista del commovente Colpa delle stelle e della serie tv Big Little Lies, ora alla ribalta anche perché da qualche mese nuova fidanzata dell'asso di football americano Aaron Rodgers. L'attrice interpreta la trentenne Daphne, che sta vivendo un periodo difficile: reduce da una relazione finita male, ritorna dalla sua famiglia, per vivere con sorella, marito e nipotina e cercare di ricostruirsi una vita. A una festa conosce due uomini dal carattere molto diverso, Jack (Jamie Dornan) e Frank (Sebastian Stan), che la affascinano per motivi differenti. Entrambi sono attratti da lei e Daphne finisce per iniziare una relazione con entrambi. La cosa però è ancora più complicata da gestire per il fatto che Frank e Jack sono grandi amici.

Endings3
Ricomincio da te - Endings, Beginnings: Shailene Woodley e Sebastian Stan in una scena del film

Il cuore batte la ragione, ma il ménage à trois non appassiona

Endings6
Ricomincio da te - Endings, Beginnings: Shailene Woodley e Sebastian Stan in una scena del film

Ricominciare è sempre un problema in ogni campo, soprattutto quando è molto complicato mettere la parola fine alla parte precedente. Questo vale dappertutto, figuriamoci in amore, dove si fanno scelte forti dettate dalla passione, si decide solo col cuore mentre la ragione finisce in un cassetto, con tutti i rischi del caso. Ognuno ha il proprio modo di superare i traumi e cicatrizzare le ferite dell'anima: possono essere periodi burrascosi alla ricerca di eccessi, altre volte momenti solitari, totalmente rinchiusi in se stessi. Senza trascurare che attorno le cose succedono e possono scombinare i piani. Ma magari farti scoprire che la felicità è dove non la stavi cercando. Sono questi i temi toccati da Drake Doremus, decisamente interessanti, ma alla fine il risultato è poco convincente. Solo per brevi tratti si è catturati da un ménage à trois che non riesce davvero ad appassionare.

Gli scandali al cinema, da Basic Instinct a 50 sfumature di grigio

Oltre il sesso poco o nulla. E quei dialoghi sfasati...

Endings2
Ricomincio da te - Endings, Beginnings: Shailene Woodley in una scena del film

Il regista cerca di essere molto indie fra personaggi fragili e precari, tante sigarette e la musica giusta, ma mancano originalità e imprevedibilità. Il film risulta a lungo troppo piatto, la sensazione è che sia già tutto incanalato su binari prestabiliti, anche quello che dovrebbe essere un colpo a sorpresa finale. I momenti suggestivi ed emozionanti non mancano, ma poche sequenze hanno la naturalezza necessaria: in questo a funzionare meglio sono proprio le scene frenetiche di sesso (decisamente spiazzanti se uno ricorda, ad esempio, la Shailene Woodley di Colpa delle stelle), oppure i momenti in cui la protagonista ritrova l'affetto della sua famiglia, piuttosto che i corteggiamenti a volte vuoti e banali, forse anche a causa dei due protagonisti maschili un po' deludenti, le cui interpretazioni non sono certo indimenticabili.

Endings8
Ricomincio da te - Endings, Beginnings: una scena del film

In questo contesto, la trovata del montaggio che a volte scombina pensieri e parole durante lo stesso dialogo sfasandoli (le frasi dei protagonisti continuano mentre non aprono bocca, per poi riprendere), può risultare curiosa a un primo impatto, ma alla lunga genera più un senso di confusione, soprattutto perché riproposta in maniera stridente.

Il DVD: video e soprattutto audio ottimi, ma zero extra

Ricomi Cover

Come detto, Ricomincio da te - Endings Beginnins si può apprezzare grazie al DVD targato Eagle Pictures. Un prodotto tecnicamente ottimo per il formato, ma completamente privo di extra, visto che non c'è nemmeno il trailer. Il video presenta un dettaglio morbido anche a causa della fotografia, ma il quadro resta sempre piacevolmente compatto, anche quando mostra qualche sbavatura nelle scene più scure, dove tende a diventare un po' pastoso e i particolari affogano nel nero. Per il resto i contorni sono ben definiti, con un livello soddisfacente anche sui fondali, considerati i limiti del formato.

Endings4
Ricomincio da te - Endings, Beginnings: una scena del film

Ancora più convincente l'audio, che oltre alle tracce Dolby digital 5.1 italiana e inglese, vanta anche un DTS 5.1 nella nostra lingua di buonissimo impatto: dialoghi cristallini, discreta ambienza, ma soprattutto grande energia nei vari momenti con la musica protagonista, come ad esempio la festa. Lo spettatore in quei frangenti è avvolto piacevolmente con un certo vigore da tutti i diffusori, ma anche il sub contribuisce a dare spessore alle sequenze.

Conclusioni

Il tema della passione e di quei momenti sentimentali critici nei quali si decide spesso senza azionare la ragione, sono spunti interessanti che però Drake Doreman, come abbiamo visto nella recensione di Ricomincio da te - Endings Beginnins, riesce a sviluppare solo a tratti in modo efficace. Convincono più le scene di sesso che quelle del corteggiamento, e alcune trovate nel montaggio diventano troppo ripetitive.

Movieplayer.it

2.5/5

Voto medio

3.0/5

Perché ci piace

  • Il ménage à trois è sempre un tema interessante da esplorare.
  • Le scene di sesso sono piuttosto convincenti.
  • Il DVD è di ottimo livello tecnico.

Cosa non va

  • Il film scorre su binari prestabiliti, troppo piatto e senza guizzi.
  • L’escamotage del montaggio durante i dialoghi alla lunga desta perplessità.
  • Le interpretazioni dei due protagonisti maschili sono poco incisive.