EST - Dittatura Last Minute, la recensione: road movie fra humour e dramma alla vigilia della caduta del Muro

La recensione di EST - Dittatura Last Minute: l'uscita del DVD Mustang permette di riscoprire il film di Antonio Pisu poco visto nelle sale. Tratto da una storia vera, è il viaggio di tre amici nella Romania di Ceausescu poco prima del collasso del regime.

RECENSIONE di 27/10/2021
Est Dittatura Last Minute Puxo3Pw
EST - Dittatura Last Minute: una sequenza del film

Presentato a Venezia 2020 nelle Giornate degli Autori, premiato in diversi festival internazionali, poi passato in maniera quasi invisibile nelle sale nel peggiore momento delle chiusure, adesso il film di Antonio Pisu è pronto a una seconda vita grazie all'uscita homevideo Mustang. E, come vedremo nella recensione di EST - Dittatura Last Minute, è davvero una bella notizia perché il film con Lodo Guenzi andava in qualche maniera recuperato: il road movie ambientato nel 1989 alla vigilia della caduta del muro, tratto da una storia vera, non è certo un capolavoro, ma è una storia fresca e sincera a cavallo tra commedia e dramma, che pur con alcune sbavature ha il merito di far ricordare cos'era il clima oppressivo dell'est di 30 anni fa.

Est Dittatura Last Minute 6
EST - Dittatura Last Minute: una scena

Una valigia misteriosa e il viaggio nei regimi dell'Est

Est Dittatura Last Minute 4
EST - Dittatura Last Minute: un'immagine

Come detto, EST - Dittatura Last Minute è tratto da una storia realmente accaduta e dal libro che la racconta: siamo nel 1989, circa un mese prima della caduta del muro di Berlino, e che sia un'epoca destinata a finire presto lo si percepisce nell'aria. Proprio in quel momento tre amici di Cesena partono per un viaggio nell'Europa dell'Est: si tratta di Rice (Lodo Guenzi), Pago (Matteo Gatta) e Bibi (Jacopo Costantini). Il viaggio è a metà tra una vacanza e la volontà di far qualche soldo vendendo merce che da quelle parti vale di più perché difficile a trovarsi, soprattutto biancheria intima.

Est Dittatura Last Minute 5
EST - Dittatura Last Minute: una sequenza

Solo che a Budapest, dove già si inizia a respirare un'economia occidentale e quindi c'è poco spazio per gli affari, i tre conoscono un rumeno sfuggito alla dittatura, che prega loro di portare una valigia a Bucarest da dare ai suoi familiari. Sarà Bibi all'insaputa degli altri due amici a caricarla in macchina. Sarà l'inizio di una serie di avventure in una Romania ancora oppressa (per poco) dalla plumbea dittatura di Ceasuscu, fra regali di salumi per superare i controlli alla dogana e la caccia alla valigia che, causa momento di panico, a un certo punto è stata gettata fuori dal finestrino dell'auto.

30 film italiani recenti da vedere

Tra umorismo e dramma, tra libertà e oppressione

Est Dittatura Last Minute 2
EST - Dittatura Last Minute: una foto del film

Il merito di Est - Dittatura Last Minute è che riesce a far respirare davvero il clima di quegli anni, e soprattutto la differenza tra l'occidente libero e l'est ancora oppresso. Si passa dalla leggerezza del nostro mondo di fine anni Ottanta - fatto di musica, programmi tv, calcio minuto per minuto, il Festival di Sanremo con Albano e Romina, Striscia la notizia con Ezio Greggio e Raffaele Pisu (tra l'altro padre del regista) - per poi passare all'oppressione dei regimi del socialismo reale, in particolare la Romania di Ceausescu. Una dittatura che di lì a poco collasserà, ma nela quale in quel momento è ancora ferreo il controllo sulla vita di un duro regime, fatto di telefonate controllate, pedinamenti, file per il cibo, mercati neri, soffocanti controlli doganali e delazioni.

Est Dittatura Last Minute 1
EST - Dittatura Last Minute: un'immagine del film

In questo mix tra umorismo e dramma, con tre attori credibili nella loro ingenuità, il film ha certamente dei lati positivi. Alla fine lo scanzonato viaggio si trasforma in un percorso di formazione, gli ingenui ragazzi sembrano solo in quel momento prendere consapevolezza di cosa significa quel mondo, per poi rivalutare le piccole cose. Come le semplici e preziose cose contenute nella valigia che faranno felice la famiglia del rumeno: non segreti di stato, ma un peluche, della cioccolata o altre piccoli oggetti per loro di un valore immenso.

Ottima ricostruzione dell'epoca, ma qualche sbavatura c'è

Est Dittatura Last Minute 3
EST - Dittatura Last Minute: un momento del film

Anche lo stile funziona abbastanza, con il girato integrato da video veri dei ragazzi protagonisti della storia, nonchè da vecchi filmati Rai di archivio. E ha una parte importante nelle atmosfere dell'epoca anche la musica, fra Battiato, Albano e Romina, e in fin dei conti funzionano anche coreografie e costumi per una ricostruzione piuttosto curata, che ben si abbina a una fotografia desaturata. Resta purtroppo un po' superficiale l'evoluzione dei tre protagonisti, prima troppo sorpresi da cosa trovano in Romania, poi troppo repentini nello sviluppo della loro presa di coscienza. Come resta un po' in secondo piano il rapporto fra i tre, troppo sempliciotto per tre caratteri in fondo cosi diversi. E anche l'equilibrio tra commedia e tensione non è facile da gestire a qua e là mostra qualche crepa. Ma il film resta comunque un prodotto piacevole, forse a tratti poco coraggioso ma comunque genuino.

Il DVD: bene audio e video, extra sorprendenti

Est Cover

Come detto, il merito della riscoperta di EST - Dittatura Last Minute va al DVD targato CG-Genoma distribuito da Mustang, un prodotto valido sia sul piano tecnico che per quanto riguarda gli extra. Il video è fedele alla fotografia desaturata, con un ottimo dettaglio per lo standard DVD su primi e medi piani, mentre qualche sbavatura si riscontra su fondali e panoramiche con aloni attorno alle figure e qualche sgranatura. L'audio in Dolby digital 5-1 fa in pieno il suo dovere, assicurando dialoghi puliti e una buona spazialità, con efficaci panning al passaggio delle vetture o in qualche frangente più movimentato, ma soprattutto un buon impatto generale delle musiche. Sorprendente il reparto degli extra. Oltre al trailer, troviamo una scena tagliata (1'), Bloopers (3') con errori di scena, tre gallerie fotografica fra Italia, Romania e Ungheria per un totale di 16 minuti, e soprattutto un backstage di ben 31 minuti che racconta il lavoro sul set e tanti momenti durante le riprese.

Conclusioni

A conclusione della recensione di EST - Dittatura Last Minute, va ribadito il valore dell’uscita DVD che ha permesso di riscoprire un film trascurato nelle sale in un momento difficile per il cinema. Il road movie di Antonio Pisu ambientato nel 1989 nell’est Europa è un prodotto genuino e sincero, che pur con qualche ingenuità, riesce a ricordare attraverso il viaggio di tre amici romagnoli cos’erano i regimi dell’est e le differenze con il mondo libero.

Movieplayer.it

3.5/5

Voto medio

3.1/5

Perché ci piace

  • La ricostruzione dell’epoca è ben curata.
  • Le atmosfere dei rigidi regimi socialisti sono richiamate in modo efficace.
  • I tre protagonisti sono simpatici e credibili nella loro ingenuità.
  • Il DVD è valido tecnicamente e ha extra interessanti.

Cosa non va

  • Resta però una patina di superficialità proprio nel rapporto tra i personaggi.
  • Alcune prese di coscienza dei ragazzi sono poco approfondite.